giovedì, Aprile 18, 2024

Novità

Leggi anche

Milano Off Fringe Festival alla Società Umanitaria

Da giovedì 28 settembre a domenica 8 ottobre Società Umanitaria sarà uno dei luoghi prescelti per ospitare la programmazione del Milano Off Fringe Festival, manifestazione diffusa delle arti performative che viaggerà per tutti i quartieri della città e sarà presente in tanti municipi del milanese.

Il cartellone della Società Umanitaria propone 2 spettacoli a settimana in scena dal giovedì alla domenica. I biglietti sono acquistabili in prevendita sul sito www.liveticket.it o direttamente in cassa il giorno dello spettacolo.

Spettacoli dal 28 settembre
Un Estremo atto d’amore
di Virem Beltram con Riccardo Salvini, Luca Morino e Federico Pianciola
Produzione Compagnia Genovese Beltramo e Viso Collettivo – Torino
Lo spettacolo nasce dalla necessità di far riecheggiare la sua storia per poter compiere un altro piccolo ed estremo atto d’amore, nella convinzione che «le storie con la “s” minuscola possano raccontare la Storia con la “S” maiuscola» (parafrasando Saverio Tutino, il fondatore dell’Archivio Diaristico Pieve Santo Stefano, dove è stato depositato il diario di Foschini).
Date e orari
Giovedì 28 settembre alle 18.00
Venerdì 29 settembre alle 20.30
Sabato 30 settembre alle 18.00
Domenica 01 ottobre alle 20.30
Biglietti
https://www.liveticket.it/opera.aspx?Id=439294

Open Mic Farm
di Gianluca Ariemma con Salvo Pappalardo Giulia Messina Gianluca Ariemma
Produzione ESTRO TEATRO – Caserta
Tre maiali, con la faccia sempre più simile a quella degli umani, governano la fattoria. Una rivalsa sociale a partire dai più colti ai danni dei più deboli: è questa la favola che Orwell usa per raccontarci le ombre dei totalitarismi. Ho distrutto il castello distopico costruito da Orwell ed ho usato quei mattoni per ricostruire la mia struttura. Non ho dimenticato nessun pezzo ed alcuni li ho levigati per farli funzionare ancora. Ho epurato i riferimenti storici per renderlo eterno, ho liberato il testo dai vincoli che lo tenevano ancorato ad un secolo
abbondantemente finito. C’è la favola di Orwell, contaminata dal linguaggio crudo e diretto della Stand Up Comedy che mi permette di toccare in maniera più spietata alcune tematiche sociali nelle orazioni pubbliche dei maiali. Ci sono tre attori di talento che interpretano tutti i personaggi della fattoria, una squadra di collaboratori che mi segue, con fiducia, da anni che mi consente di azzardare. C’è la contaminazione di più linguaggi visivi che rompe la quarta parete e chiede le risposte agli spettatori. Volevo, in questo modo,
mostrare le due facce di chi governa; che di notte ruba il latte dalle riserve comuni e di giorno parla apertamente al popolo con grandi proprietà di linguaggio, come Bruto ai romani con le mani ancora sporche del sangue di Cesare. Due volti che, gli animali della fattoria, non sanno distinguere più da quello del padrone.

Date e orari
Giovedì 28 settembre alle 20.30
Venerdì 29 settembre alle 18.00
Sabato 30 settembre alle 20.30
Domenica 01 ottobre alle 18.00
Biglietti
https://www.liveticket.it/opera.aspx?Id=439518

Milano Off Fringe Festival
Milano Off Fringe Festival

Milano Off Fringe Festival alla Società Umanitaria

Spettacoli dal 5 ottobre
Seconda solo ad Elizabeth Taylor
di e con Alberto Viscardi
Produzione Dedalus Teatro – Magenta
Alberto Viscardi Porta in scena uno spettacolo intimo che racconta le vicende di un ragazzo, il suo percorso alla ricerca della sua identità e una famiglia che non sempre lo comprende. Un One man show intorno allatavola di famiglia.
Date e orari
Giovedì 5 ottobre alle 18.00
Venerdì 6 ottobre alle 20.30
Sabato 7 ottobre alle 18.00
Domenica 8 ottobre alle 18.30
Biglietti
https://www.liveticket.it/opera.aspx?Id=441468

Bisogna saper uccidere quando è necessario
di Ágota Kristóf con Alessandro Gautiero, Paolo Carlo Alberto Gramegna
Regia di Davide Garattin Raimondii
Produzione BarabiTTeatro – Milano
Il grande quaderno apre uno squarcio sui dolori della guerra, raccontandoli attraverso lo sguardo disincantato di due fratelli gemelli. Così, grazie alle loro parole, riusciamo a conoscere la loro famiglia, la casa, i vicini, la gente della città. Piccoli episodi suddivisi in brevissimi capitoli che colpiscono per la narrazione realistica e lo stile tagliente. Il grande quaderno è, prima di tutto, una storia di due fratelli inseparabili, ancora più uniti dal
pericolo della guerra. In secondo luogo, è una storia di abbandono. Abbandono di un padre e di una madre, abbandono volontario o obbligato. Abbandono delle sicurezze, di una vita spensierata che non tornerà più.
Terzo, è una storia di sopravvivenza. Ágota Kristòf riesce a dar vita con le parole al mondo unico dei bambini, e a trattarlo non come narrazione d’infanzia, ma di crescita e coraggio. I due fratelli, a soli nove anni, sono costretti a imparare quanto la vita possa essere crudele e ad agire di conseguenza, pur di sopravvivere. Lasciando entrare il crudele mondo degli adulti dentro di sé. Una storia amara che lascia un vuoto incolmabile e un profondo senso di tristezza e di speranza.
Date e orari
Giovedì 5 ottobre alle 20.30
Venerdì 6 ottobre alle 18.00
Sabato 7 ottobre alle 20.30
Domenica 8 ottobre alle 16.30
Biglietti
https://www.liveticket.it/opera.aspx?Id=441481

Milano Off Fringe Festival
Milano Off Fringe Festival

I più letti