fbpx

Aperitivo al verde, un’idea per questa calda estate

Più letti

Aperitivo al verde. No, nessun nuovo cocktail nè bevanda da sorseggiare in queste calde serate estive.

Ho parlato qui pochi giorni fa del verde meneghino: oggi affronto lo stesso tema, ma proponendo un qualcosa di diverso. Perchè, almeno questo è il mio pensiero, il verde pubblico non può essere di tutti solo quando fa comodo.

Fa caldo, c’è crisi di acqua e esattamente come patiamo noi il caldo, anche le piante ne risentono, sia quelle che avete sul balcone o terrazza, che quelle nei parchi. A maggior ragione se sono state piantate da poco.

Aperitivo al verde, un’idea per questa calda estate

Non dubito che i servizi comunali siano stati attivati per contrastare questo problema, ma allo stesso tempo mi domando se non sia possibile essere d’aiuto.

Parliamoci chiaro: con un paio di borracce o bottiglie ed un drago verde, potremmo, ciascuno di noi, annaffiare quella pianta nel parco sotto casa, che ci accorgiamo possa avere bisogno. Un aperitivo verde quindi, nel senso che questa volta chi beve non siamo noi (possiamo sempre farlo dopo, eh!).

Prendersi cura della cosa pubblica, lo insegna quotidianamente Wau Milano, non è così difficile. Basta (anche poca) buona volontà ed un senso di appartenenza che spesso manca.

Perchè è anche e soprattutto con il nostro aiuto che Milano può diventare ancora più bella ( e verde).

 

Ultime

Profondamente Umano: scatti d’autore e realtà aumentata per chi non può parlare

Il 1° dicembre si svolge al  BASE Milano l’evento Profondamente Umano promosso dal Centro Benedetta D'Intino,  occasione in cui prende vita per la prima volta nel capoluogo lombardo un’installazione...

Potrebbe interessarti