fbpx

A Santa Giulia nascerà un campus universitario musicale

Più letti

Nei giorni scorsi il Comune di Milano ha approvato le linee guida per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra i Ministri delle infrastrutture, regione Lombardia, il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della ricerca, Palazzo Marino e il Conservatorio Giuseppe Verdi per la creazione di un campus universitario dedicato alla musica.

Sarà uno spazio aperto, un parco dotato di aule, laboratori, auditorium, alloggi ed aree social che verrà realizzato a Rogoredo, su un’area di proprietà comunale di oltre 13 mila metri quadrati, dove la palazzina ex Chimici verrà riqualificata per ospitare i corsi di popular music (jazz, pop e rock) e l’area oggi adibita a parcheggio verrà convertita in parco.

A Santa Giulia nascerà un campus universitario musicale

L’area verrà concessa in diritto di superficie gratuito per 90 anni al Conservatorio Giuseppe Verdi. Il campus sarà dotato di aule e laboratori digitali per la musica elettronica e il sound design, 2 sale prove e un auditorium da 400 posti che, oltre alle attività del campus, potrà ospitare anche eventi esterni. Verrà inoltre costruita un’arena all’aperto per gli spettacoli estivi e una residenza adibita all’accoglienza di studenti, docenti e visitatori.

Nell’ottica di una Milano policentrica e della riqualificazione del quartiere Santa Giulia in vista delle Olimpiadi Invernali 2026 Rogoredo andrà incontro ad una vera e propria rinascita di cui il nuovo campus universitario sarà un fiore all’occhiello. Il costo complessivo stimato dell’intervento è di 47 milioni di euro e sarà coperto per 20 milioni dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità, per 15 milioni dal Ministero dell’Università e per 12 milioni dalla Regione.

HTML tutorial