fbpx

Tramlink il tram di nuova generazione che circolerà a Milano

Più letti

Tramlink, il nuovo mezzo che rinnoverà la flotta dei tram Atm a partire dalla primavera 2023, è stato presentato presso Expo Ferroviaria 2021.

Stadler Valencia, l’azienda che si è aggiudicata la gara per la fornitura dei tram milanesi, consegnerà il primo esemplare per un collaudo nel 2022.

In una seconda fase arriveranno altri 79 mezzi di cui 50 destinati al servizio urbano e i restanti a quello interurbano.

L’investimento di 172,6 milioni di euro rientra nel processo di transizione ecologica che Atm sta portando avanti da qualche tempo e che, entro la fine del 2021, ha l’obiettivo di disporre di 170 bus elettrici, 154 ibridi, 3 a idrogeno e 30 filobus “trollino”.

Tramlink il tram di nuova generazione

Tramlink sarà un mezzo tecnologicamente all’avanguardia e sicuro, dotato di un sistema di videosorveglianza e con sistemi di infomobilità. Lungo 25 metri e con 66 posti a sedere disporrà di 4 monitor, dove saranno indicate le fermate, il percorso e informazioni generali sul traffico.

Grazie ai carrelli “pivotanti” il viaggio sarà più confortevole con una riduzione dell’inquinamento acustico e una gestione delle curve più accurata. La sicurezza sarà garantita grazie a alla presenza di 10 telecamere interne collegate alla centrale Security di Atm che fornirà un presidio costante.

I veicoli di Tramlink saranno bidirezionali, permettendo in questo modo un’agevole inversione di marcia in caso di necessità e una gestione più snella dei nuovi capolinea che verranno realizzati.

Atm entro il 2030 ha l’obiettivo di dotarsi di una flotta di 1.200 bus completamente elettrici, grazie a cui sarà possibile risparmiare 30 milioni di litri all’anno di gasolio ed avere una riduzione delle emissioni di Co2 equivalente a 75 mila tonnellate annue.