fbpx

La nuova stazione di Sesto San Giovanni

Più letti

Sono da poco partiti i lavori della nuova stazione di Sesto San Giovanni, nell’ambito del progetto di riqualificazione delle aree Falck del comune denominato MilanoSesto.

Il masterplan prevede la costruzione di una struttura a ponte in acciaio e vetro che collegherà due zone della città e che ospiterà negozi, bar e servizi per i viaggiatori e per i visitatori.

Il progetto, firmato da Renzo Piano Building Workshop e Ottavio Di Blasi & Partners, è una delle più importanti operazioni di recupero di aree ex industriali.

Il collegamento del nucleo storico di Sesto con le ex aree Falck, attualmente separati dai binari della ferrovia, agevolerà la distribuzione del traffico pedonale proveniente dalla metropolitana e dai treni e funzionerà da interscambio tra le due stazioni.

La nuova stazione di Sesto San Giovanni

Il ponte pedonale è stato progettato secondo criteri di eco-sostenibilità: il grande tetto vetrato sarà dotato di una copertura fotovoltaica in vetro di 110 metri per 28 grazie a cui i fabbisogni energetici della stazione saranno coperti.

La piattaforma pedonale misurerà 89 metri per 18 e da lì si vedrà la Città della Salute, la cui costruzione verrà avviata entro i primi mesi del 2022, oltre al grande parco che costituirà il polmone verde dell’intero intervento di riqualificazione delle aree Falck.

Con MilanoSesto vogliamo in qualche modo rimarginare e ricucire quella grande ferita nel tessuto urbano dell’area metropolitana di Milano” dice Giuseppe Bonomi, amministratore delegato di MilanoSesto Spa, “Le implicazioni urbanistiche e territoriali, su paesaggio urbano, flussi, società e demografia, sull’economia, sull’ambiente, saranno molto rilevanti, anche qualitativamente, tanto nel corso della fase di sviluppo quanto a intervento completato. Su scala più ampia, il progetto rappresenta un tassello importante nell’ambito della regione urbana milanese, tra Milano-città e la Brianza”.