fbpx

Il tempo della bellezza: rinascimento in chiave street

L'Art Wall di Cheone e Loste celebra una delle figure femminili più belle mai dipinte, con un’espressività potente e una gestualità scultorea

Più letti

Dopo il successo di The Vision, Cheone torna protagonista con Loste di una nuova opera anamorfica che colora le strade di Milano. In Corso Garibaldi 81, “Il Tempo della Bellezza” è il nuovo murales che celebra l’icona dell’arte rinascimentale in chiave street, strizzando l’occhio al mondo fashion con accessori in 3D.

In un momento storico in cui il senso passa attraverso l’immagine, in cui il visivo ha un potere enorme sulla nostra percezione del mondo, quest’opera ci offre diverse chiavi di lettura. E nel farlo, ci ricorda il valore sublime delle grandi opere d’arte italiane, le armonie delle forme e l’ideale di bellezza, inteso nella sua dimensione più pura.

Il tempo della bellezza

Se è vero che l’arte è un momento di riflessione che deve coinvolgerci nella nostra quotidianità, spingendoci ad affinare doti visive di curiosità, troppo spesso sopite, allora la street art in un certo senso rappresenta l’apice di questo risveglio delle coscienze. Questo murales mi ha permesso di confrontarmi con un quadro iconico ed è stata per me una grandissima sfida. Alla base di questo muro c’è una idea molto precisa: recuperare il classicismo insito nella cultura italiana, rendendo l’arte classica un’arte d’impatto sociale. E’ stato un onore lavorare con Loste, un serio professionista e talentuoso collega.”, spiega Cheone.

Ciò che immediatamente colpisce lo sguardo è non solo la realizzazione pittorica del murales, ma è la contaminazione con elementi e accessori: la coroncina tra i capelli è realizzata con fiori, gli orecchini e la conchiglia sono stati realizzati in polistirolo, il braccio sovrasta il muro, l’orologio, la catenella della pochette, i nastri tra i capelli sono tutti in strass applicati.

Il nuovo murales di Cheone e Loste, legati al team di Street Art In Store, rompe dunque la linea di demarcazione netta che ha sempre diviso l‘arte classica e rinascimentale dall’arte contemporanea. Un Art Wall mai realizzato prima con nuove tecniche artistiche e anamorfiche che lo rendono un unicum speciale e di una delicatezza straordinaria. Per Loste “La fortuna di poter lavorare con quello che ami (nel mio caso i murales) è un’esperienza ineguagliabile; quando questo viene non solo compreso ma anche agevolato da grandi aziende come Scalapay, allora la cosa si fa davvero seria ed entusiasmante!

Per concludere poi ti ritrovi in compagnia di un vecchio amico nonché un grande artista/collega come Cheone… queste sono vere opportunità di crescita e divertimento.” “Il Tempo della Bellezza” è in Corso Garibaldi 81 a Milano, visibile fino al 30 settembre. Un rapporto quello tra street art e advertising scelto da Scalapay e fortemente sostenuto da Clear Channel Italia e Street Art In Store, che si caratterizza per la sua unicità e la capacità di dialogare con l’ambiente. Street Art in Store è il punto di riferimento per gli amanti e i collezionisti di graffiti e street art.

Una realtà italiana in costante crescita, fondata e gestita da Paola Prada, con oltre 70 artisti nazionali e internazionali. Attualmente operativa a Milano, si occupa di esposizioni d’arte urbana in location di prestigio, eventi, collaterals, charity auctions e art walls.

Il tempo della bellezza
Il tempo della bellezza