fbpx

Burghy, ritorno al passato?

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Burghy, in nome legato a Milano e non solo, ad un periodo “storico” che sembra a volte lontanissimo, ma è dietro l’angolo della storia. Della nostra storia.

I più giovani non l’hanno conosciuto o, per meglio dire, frequentano quello che in un certo senso è diventato, ovvero McDonald’s.

Ma Burghy per chi era ragazzo negli anni ’80 è unico: quello di piazza San Babila poi… come dire… apre una valanga di ricordi in molti di ni.

Ebbene, poco distante da Milano, a Monza per la precisione e, probabilmente non voluto, in quel di corso Milano, Burghy è tornato. Quasi.

Diciamo che è stata un’operazione di marketing, che puntava molto sull’effetto nostalgia: Simone Ciarufolli, colui che ha creato la catena Burgez ha detto:«Già avevamo partecipato a tavoli tematici di Expo 2015 con un progetto denominato Hamburghy.Poi è nata Burgez, ma quando ho trovato la location a Monza, a fianco di McDonlad’s che nel 1996 rilevò il fast food italiano, ho subito pensato che fosse una cosa simpatica omaggiare e ricordare Burghy. Il mio è solo un atto d’amore. E gli atti d’amore non vanno mai censurati».

Come fare a non essere d’accordo?

burghy
burghy