Domenico Millelire ovvero Domenico Leoni nasce a La Maddalena nel 1761.

 

Ufficiale italiano della Regia Marina Sarda è stato il primo a ricevere la medaglia d’oro al valor militare dell Forze Armate. E per un motivo davvero importante.

Siamo alla fine del ‘700 ed i francesi vogliono conquistare la Sardegna per indebolire l’esercito di Vittorio Amedeo III che stanno resistendo ai piedi delle Alpi. Dalla Corsica partono quindi 22 navi che conquistano subito l’isola di Spargi. A La Maddalena la popolazione viene fatta evacuare e si prepara la difesa, consapevoli dell’inferiorità di uomini e mezzi.

Quando la fregata francese Fauvette si avvicina, viene accolta da colpi di cannone ed è costretta a ripararsi nella rada. Poco dopo i francesi riescono a sbarcare sull’isola di Santo Stefano dove il luogotenente che tutti conosciamo, Bonaparte, fa mettere mortai e cannoni per bersagliare la Maddalena

Domenico Millelire si rende conto che la Maddalena non può farcela in quelle condizioni e quindi prende la lancia su cui è installato il più grosso cannone a disposizione dell’esercito italiano e, arrivato a Punta Tegge, riesce a colpire la Fauvette costringendola a spostarsi nella cala di Villa Marina (Santo Stefano).

A questo punto Domenico Millelire sale nuovamente sulla lancia, approda a Palau e grazie all’aiuto di alcuni pastori, mette il cannone a terra e apre il fuoco contro i francesi costretti, ancora una volta alla fuga. E qui il colpo di genio: Millelire capisce le intenzioni dei francesi e si sposta prima di loro a Capo d’Orso colpendo le navi nemiche e provocando l’ammutinamento dei soldati francesi.

Il Generale francese ordina la ritirata, ma Napoleone non obbedisce e continua a sparare contro la Maddalena. Millelire non si scoraggia: risale di nuovo sulla lancia e con il suo cannone insegue le navi nemiche costringendole tutte alla ritirata in Corsica. Napoleone a questo punto non può far altro che tornare in suolo francese.

Domenico Millelire entra nella storia per questa battaglia.

E se vi state chiedendo perchè il soprannome Millelire… appartiene alla sua famiglia da prima della sua nascita. Era infatti una famiglia di marinai, conosciuta come i Leoni delle Isole. Quando si trasferirono in località Milleli i suoi antenati vennero considerati come dei re…da qui il cognome.

domenico millelire
domenico millelire
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...