fbpx

Milan e Inter puntano allo Scudetto

Più letti

Da oltre un anno il grande calcio è tornato a Milano, quella che probabilmente è sia la capitale economica sia quella del pallone nel territorio italiano. Il capoluogo lombardo, nel quale giocano sia l’Inter sia il Milan, è stato per dieci anni alla periferia del calcio italiano per via di una crisi economica di entrambi i club, la quale ha avuto ripercussione ovviamente anche a livello di risultati.

Nella stagione 2020-21, tuttavia, c’è stato un evidente segnale di reazione da ambo i lati: la vittoria dello Scudetto dell’Inter e il secondo posto ottenuto dal Milan, infatti, riflettono la ripresa di tutti e due i club meneghini, i quali quest’anno stanno giocando un torneo di altissimo livello come la Champions League dopo aver meritato la qualificazione sia per il gioco espresso sia per la continuità di rendimento.

Sia l’Inter sia il Milan sono nella stagione di Serie A in corso due grandi candidate alla vittoria finale secondo le quote delle migliori scommesse in questo momento sul web. Questo perché in ambo i casi non solo si è riusciti a conservare l’ossatura che ha ben fatto l’anno scorso ma si è anche in qualche modo mantenuto il livello di gioco che tanti buoni risultati ha portato. Sul fronte nerazzurro, l’addio di Antonio Conte e le cessioni illustri di due fenomeni come Achraf Hakimi e Romelu Lukaku ha sicuramente influito in negativo in quanto alla qualità del materiale umano a disposizione.

Il valore di questi tre uomini è infatti enorme e il loro contributo al trionfo dell’anno scorso è stato importantissimo. Tuttavia, la scelta di un tecnico capace e dinamico come Simone Inzaghi ha fatto sì che la squadra campione d’Italia in carica non perdesse la bussola, dato che l’ex allenatore della Lazio utilizza anch’egli il 3-5-2 tanto caro al tecnico che ha portato al trionfo l’Inter nella primavera scorso.

L’ingaggio di un attaccante come Edin Dzeko, inoltre, ha permesso all’Inter di avere a disposizione subito un centravanti pronto all’uso nonché esperto nel fare da raccordo ma anche nell’andare spesso in goal, proprio come faceva il suo predecessore Lukaku. Nonostante un avvio poco convincente in Champions League, dove ha conquistato solo un punto in due partite, l’Inter sta però dimostrando di essere una squadra solida e decisa in un campionato che non vuole lasciare alle sue avversarie.

Il Milan, dal canto suo, ha mantenuto tutti i suoi uomini migliori, eccezion fatta per Gigio Donnarumma, il quale però è stato egregiamente sostituito da Mike Maignan, un solido estremo difensore francese che ha già dimostrato il suo valore in vari incontri. Aspettando il ritorno di uno Zlatan Ibrahimovic che, nonostante i tanti acciacchi dovuti all’età, può sempre fare da ago della bilancia, i rossoneri allenati da Stefano Pioli stanno vincendo partite su partite grazie a un gioco collettivo ben sviluppato nel quale il centrocampista Sandro Tonali sembra aver preso spazio come protagonista nel dettare i tempi. In questo momento, dunque, le due milanesi prendono parte a una lotta Scudetto che ricorda quelle esaltanti dei vecchi tempi ora tornati.

HTML tutorial