Robecchetto con Induno, tra antiche cascine e chiese

Più letti

Robecchetto con Induno è un comune situato nella cerchia più esterna della provincia occidentale di Milano che, oltre al piccolo centro, comprende diverse cascine sparse nelle campagne circostanti.

Costituito nel 1870, il comune è nato dalla fusione tra Robecchetto e Induno Ticino. La sua storia affonda le radici nell’antichità: è documentata l’esistenza nell’XI secolo di un borgo chiamato Padregnano situato proprio in questa zona.

Nel medioevo fu terra contesa tra Visconti e Torriani, nel XVI secolo diventò un possedimento della famiglia Maggi a cui subentrarono gli Arconati e, successivamente, i Fagnani. Il 3 giugno 1859, durante la Seconda Guerra d’Indipendenza, qui si fronteggiarono gli austriaci e i franco-piemontesi in quella battaglia nota come Presa di Robecchetto, che vide la vittoria di questi ultimi.

Robecchetto con Induno, facciamo quattro passi 

Uno dei monumenti più importanti di Robecchetto con Induno è la Chiesa della Beata Vergine dell’Assunta che si trova sulla strada provinciale per Cuggiono. L’edificio risale al XVI secolo e fu costruito per volontà dei nobili Sacrapanti Risi. Nel XVIII secolo diventò proprietà della famiglia Bossi.

Sulla strada comunale Padregnana si trova invece l’antica chiesa di San Nicolao le cui condizioni versano, purtroppo, in avanzato stato di degrado. Faceva parte di un complesso monastico sorto nel XII secolo che ebbe un triste destino: nel giro di un centinaio d’anni venne abbandonato dai monaci che scapparono, si presume, in seguito ad un incendio. L’edificio, in condizioni fatiscenti, venne ceduto al priore di Volterra.

In piazza Libertà si trova palazzo Arese Fagnani, oggi sede del municipio, che nel 1800 ospitò Ugo Foscolo. Secondo alcuni qui il poeta avrebbe scritto l’ode “all’amica risanata” dedicata ad Antonietta Fagnani Arese.

A Robecchetto con Induno sono presenti diverse cascine fra cui alcune sorte diversi secoli or sono. Tra queste Cascina Croce, Cascina Gallarata, Cascina dei Pomi e Cascina Padregnana nota per l’adiacente ponte risalente al XVI secolo, che fu di grande importanza strategica per il territorio circostante. Oggi è un punto di interesse turistico che offre una vista panoramica sul fiume e sui paesaggi circostanti.

Come la maggior parte dei comuni della provincia milanese Robecchetto con Induno ha i suoi tesori che meritano di essere visitati. Se siete in zona venite a dare un’occhiata, vi piacerà!

Robecchetto con Induno - Ponte della Padregnana
Robecchetto con Induno – Ponte della Padregnana

Ultime

Monastero di Santa Giulia, tesoro storico e spirituale nel cuore di Brescia

Il Monastero di Santa Giulia, prezioso scrigno intriso di storia e spiritualità, si erge maestoso nel cuore di Brescia,...

Potrebbe interessarti