mercoledì, Aprile 17, 2024

Novità

Leggi anche

Cassano d’Adda, la fortezza inespugnabile

Cassano d’Adda è un affascinante comune situato sulla riva destra del maestoso fiume Adda, parte integrante della Città Metropolitana di Milano in Lombardia. Questa pittoresca cittadina ha una storia ricca di avvenimenti e testimonianze storiche, e rappresenta un luogo di grande importanza strategica e culturale.

Le origini di Cassano d’Adda risalgono a tempi antichissimi, come dimostra il ritrovamento di una spada celtica in bronzo risalente al XIII secolo a.C., chiamata “cattabrega“. Durante l’epoca romana, Cassano d’Adda era attraversata dalla via Cassanese, una strada che collegava Milano a Brescia. Il castello di Cassanum è menzionato per la prima volta in un documento datato 877.

La storia di Cassano è stata segnata da importanti avvenimenti militari. Federico Barbarossa, nel 1158, si scontrò con i Milanesi sul ponte di Cassano durante la sua seconda discesa in Italia. Successivamente, il castello di Cassano raggiunse il suo massimo splendore sotto il dominio dei Visconti. È interessante notare che si ritiene che Leonardo da Vinci abbia soggiornato a Cassano d’Adda mentre lavorava a Milano durante il periodo degli Sforza.

Nel Cinquecento, il castello perse la sua rilevanza militare, diventando un marchesato. I marchesi esercitavano il potere imponendo tasse e dazi. Seguì un periodo di declino, ma nel Settecento, Cassano fu teatro di due sanguinose battaglie. Nel 1705, il duca di Vendome sconfisse Eugenio principe di Savoia, mentre nel 1799 i francesi furono sconfitti dall’esercito austro-russo. Queste battaglie contribuirono a conferire a Cassano una notorietà significativa.

Con l’avvento della rivoluzione industriale, Cassano d’Adda vide la nascita del Lanificio Canapificio Nazionale e nel Novecento fu costruito il Caminone della centrale. Queste realtà fornirono lavoro agli abitanti della zona, portando a un boom economico dopo la Seconda Guerra Mondiale. Tale sviluppo demografico, economico e sociale permise a Cassano d’Adda di ottenere lo status di città nel 2009.

Cassano d’Adda, il castello e gli altri tesori

Cassano d’Adda offre numerose attrazioni e luoghi di interesse da esplorare. Il castello, la cui costruzione sembra risalire all’età carolingia, è un luogo storico di grande rilevanza. Durante il Medioevo, il castello fu oggetto di dispute tra Guelfi e Ghibellini, nonché tra Torriani e Visconti. Le fortificazioni furono ampliate da Ottone Visconti, che fece costruire anche una cappella decorata con affreschi di notevole pregio, di probabile scuola giottesca. Recenti scoperte suggeriscono che il castello aveva una funzione non solo militare, ma anche residenziale.

Un’altra gemma di Cassano d’Adda è la Villa d’Adda-Borromeo, un sontuoso edificio con 142 stanze situato in un parco di 7 ettari. Costruita dai marchesi d’Adda nel XVIII secolo, la villa è un esempio di architettura signorile e rappresenta un importante patrimonio storico.

Oltre a questi luoghi di interesse, Cassano d’Adda vanta numerose chiese, come la Prepositurale, S. Dionigi, S. Ambrogio, S. Antonio, S. Aquilino, S. Pietro, Cristo Risorto e Annunciazione, nonché palazzi e ville storiche, tra cui D’Adda, Brambilla, Oratorio e quelli degli arcivescovi a Groppello.

Il territorio comunale di Cassano è suddiviso in cinque parrocchie, di cui quattro sono di giurisdizione del vescovo di Cremona e una della diocesi di Milano. La città ospita anche le carceri, un ospedale, un liceo scientifico e una caserma dei Carabinieri.

La posizione geografica unica di Cassano sul fiume Adda e la sua ricca storia lo rendono un luogo affascinante da esplorare. Se non avete ancora avuto l’opportunità di farlo, Cassano d’Adda è certamente da inserire nella vostra lista di destinazioni da visitare.

Cassano d'Adda - Villa d'Adda Borromeo
Cassano d’Adda – Villa d’Adda Borromeo

 

I più letti