fbpx

Torbiere del Sebino, a spasso tra canneti e specchi d’acqua

Più letti

Le Torbiere del Sebino sono una riserva naturale situata sulla sponda meridionale del Lago d’Iseo.

Dichiarata “zona umida di importanza internazionale” secondo la Convenzione Ramsar, Zona Speciale di Conservazione e Zona di Protezione Speciale nell’ambito della Rete Natura 2000, la Riserva Naturale Torbiere del Sebino è considerata un’area prioritaria per la biodiversità nella Pianura Padana.

L’origine delle Torbiere del Sebino risale all’era del Quaternario (fra 7.000 e 10.000 anni fa) quando le temperature si abbassarono, le acque si ritirarono e si formò una depressione paludosa caratterizzata da distese acquitrinose che, nel corso dei secoli, con la presenza di una folta vegetazione, diede origine alle torbiere.

Inizialmente la torba seccata veniva usata per impagliare le sedie, mentre verso la fine del Settecento venne utilizzata come combustibile nelle filande e per uso domestico. A metà Ottocento buona parte delle torbiere venne acquistata dal consorzio torinese “Società Italiana Torbe” che le sfruttò massivamente dal momento che, per le sue caratteristiche, poteva essere impiegata al posto del carbone a costi minori.

Tale sfruttamento modificò notevolmente flora e fauna del territorio che venne ulteriormente depauperato con l’avvio dell’estrazione dell’argilla avvenuto nel 1950. Grazie all’introduzione di alcuni vincoli ambientali avvenuta negli anni Settanta le Torbiere del Sebino vennero salvate.

L’area delle torbiere si estende per 360 ettari ed è costituita principalmente da canneti e specchi d’acqua. La parte a diretto contatto col lago d’Iseo è chiamata lametta, mentre la zona interna costituita da grandi vasche intervallate da sottili argini di terra si chiama lama.

Torbiere del Sebino
Torbiere del Sebino

Torbiere del Sebino, a spasso tra canneti e specchi d’acqua

Diversi i percorsi che si possono fare tra cui quelli ad anello di cui trovate i dettagli su https://www.torbieresebino.it/percorsi/ . La Riserva Naturale Torbiere del Sebino è accessibile tutti i giorni dell’anno (festivi compresi) dall’alba al tramonto.

L’accesso è gratuito per i residenti nei comuni di Iseo, Provaglio d’Iseo e Cortefranca mentre è a pagamento (1,00 euro a persona) per i visitatori non residenti.

Se non ci siete mai stati venite a fare un giro, vi piacerà! Se poi amate il vino non dimenticate che la Franciacorta è in zona…

Torbiere del Sebino
Torbiere del Sebino

Ultime

Niguarda, da antico borgo agricolo a quartiere cittadino

Niguarda è uno dei quartieri di Milano situato nell’area settentrionale della città. Borgo agricolo di 810 anime a inizio...

Potrebbe interessarti