fbpx

Arlecchino era di Bergamo? La risposta è a Oneta

Più letti

Raggiunta la val Taleggio si percorre l’antica via Mercatorum che collegava, e collega ancora oggi, tutti i borghi della valle.

Il comune di Oneta, situato nella val del Riso, laterale della val Seriana, dista circa 32 chilometri a nord da Bergamo.

Arrivati ai piedi della valle subito dopo il comune di San Giovanni Bianco, bisogna assolutamente fermarsi ad Oneta. Borgo medioevale splendidamente conservato, offre una chicca di storia e tradizione popolare.

Una delle abitazioni non è una casa qualsiasi. Uscita da una macchina del tempo è un esempio di abitazione medioevale raramente intatto, anche nella decorazione. La particolarità, se non bastasse, però è un’altra e riguarda chi qui ci ha vissuto.

Costruita dalla famiglia Grataroli la casa rappresenta la fortuna della famiglia stessa, originaria di Oneta, ma trasferita a Venezia a cercar fortuna. Trovata, la esaltano nel borgo d’origine costruendo l’abitazione consona alle loro nuove possibilità.

Qui nasce un certo Zanni, personaggio quasi anonimo, se non fosse che ha ispirato la maschera popolarissima di Arlecchino. Emigra a Venezia ed ecco così spiegato il motivo per cui arlecchino è una maschera della tradizione veneziana.

oneta - foto di itineraridibergamo
oneta – foto di itineraridibergamo