fbpx

Lugano: cosa vedere quando la si visita per la prima volta

Più letti

Prendere la macchina e fare una gita nei dintorni di Milano o addirittura in Svizzera. Quanto ci manca poter fare tutto questo in maniera spensierata? Tantissimo! In attesa che la situazione migliori, però, possiamo comunque parlare di consigli per viaggiare nella splendida Lombardia e nelle località che, come quelle svizzere, sono poco distanti dal capoluogo lombardo. Oggi dedicheremo qualche dritta a Lugano, una vera e propria perla che aspetta solo di essere scoperta.

Vediamo assieme le tappe imprescindibili da considerare nel momento in cui si visita per la prima volta questa città svizzera.

Alla scoperta del centro storico e di Piazza della Riforma

Parlare di Lugano significa, per forza di cose, chiamare in causa le bellezze del suo centro storico. In questa zona della città, non bisogna assolutamente perdere Piazza della Riforma, vero e proprio fulcro della vita culturale e sociale del centro urbano.

Nel momento in cui la si ammira, è impossibile non notare la mole del Palazzo del Municipio. Un’altra bellezza che è possibile ammirare quando si scopre la piazza principale del centro storico di Lugano è la statua di Domenico Fontana. Il suo nome molto probabilmente non sarà noto a tutti, ma ha segnato la storia italiana e non solo.

A lui si deve il progetto dell’obelisco che troneggia a Roma nell’impareggiabile cornice di Piazza San Pietro.

Cattedrale di San Lorenzo

Lugano è un luogo davvero speciale, una città elegante dove vale la pena passare qualche ora quando si ha voglia di lasciarsi un attimo alle spalle la frenesia cittadina. Nel momento in cui si chiamano in causa le sue meraviglie, un doveroso cenno deve essere dedicato alla Cattedrale di San Lorenzo.

Questo luogo sacro ha una storia molto antica. Essenziale è infatti ricordare che viene menzionato fin dal IX secolo. Cattedrale dall’anno 1888, questa chiesa di Lugano è caratterizzata da una struttura architettonica di stile romanico. Con un abside semicircolare rivolto a oriente, questa chiesa è nota anche per la sua meravigliosa facciata in stile rinascimentale.

Per quanto riguarda l’interno, ricordiamo che è a tre navate caratterizzato da un coro poligonale.

Casinò

Lugano offre molto anche per quanto riguarda la vita notturna. Tra le opportunità degne di nota c’è senza dubbio quella del casinò. Certo, sul web si possono trovare bonus casino per ottenere giocate gratuite alle slot machine.

L’atmosfera del casinò vero e proprio non ha però paragoni, anche solo per la possibilità di indossare outfit eleganti (dopo i mesi passati in casa tra lockdown e stop & go delle varie zone a colori, alzi la mano chi non vede l’ora di sfoggiare un abito speciale!).

Il meraviglioso Ceresio

Parlare delle cose che non bisogna assolutamente perdere nel momento in cui si visita Lugano significa, per forza di cose, chiamare in causa il lago. Detto anche Ceresio, il Lago di Lugano è una vera perla. Bacino che segna il confine tra l’Italia e la Svizzera, è abbracciato da un panorama mozzafiato che vede meravigliosi monti stagliarsi, silenziosi e solenni, nel cielo. Chi vuole raggiungerli, può farlo senza problemi grazie alla presenza di apposite funivie.

Sulle rive del Lago di Lugano, si affacciano dei luoghi che vale davvero la pena ammirare. Tra questi spicca il villaggio di pescatori di Gandria, ma anche il borgo di Morcote, dove è possibile ammirare una delle chiese rinascimentali più belle dell’intera Svizzera.

Il bello dei luoghi appena descritti riguarda la possibilità di raggiungerli concedendosi una piacevole crociera sulle acque del lago: già il percorso è meraviglioso! La meta, garantiamo, lo sarà ancora di più!

Lugano: cosa vedere quando la si visita per la prima volta
Lugano: cosa vedere quando la si visita per la prima volta