fbpx
32 C
Milan
sabato 17 Aprile

Ponte della Ghisolfa, il cavalcavia Bacula

Più letti

Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Ponte della Ghisolfa, ovvero il cavalcavia Bacula. Nessun milanese lo chiama così però.

Siamo sulla circonvallazione esterna, nel pezzo che dal quartiere Ghisolfa arriva in piazzale Lugano, quartiere Derganino. Come avrete sicuramente fatto caso, si passo sopra la ferrovia, quel pezzo che collega Cadorna con Bovisa e Milano-Rho.

Terminato nel 1941 è stato intitolato come si diceva a Adriano Bacula, un eroe dell’aviazione della prima guerra mondiale. E’ un cavalcavia famosa anche nel cinema, grazie a Luchino Visconti.

Come detto però tutti lo conoscono come il ponte della Ghisolfa: ma da dove arriva questo nome?

La Ghisolfa è un piccolo quartiere che si sviluppò nei due dopoguerra proprio a fianco della ferrovia. Il suo nome deriva da un termine longobardo, Ghisulf, con cui venivano chiamate le cascine Ghisolfa e Ghisolfetta.

La foto di copertina ci mostra proprio come era la cascina; qui sotto invece un giro sopra il ponte

 

Leggi anche qui

Salt Bae a Milano? E soprattutto chi è?

Salt Bae. Chi è? Forse il nome non vi dice molto ma se vi raccontiamo qualcosa su di lui...