fbpx

BAM Biblioteca degli Alberi di Milano

Più letti

BAM Biblioteca degli Alberi di Milano è il giardino botanico contemporaneo situato tra i quartieri di Porta Nuova e Isola.

Inaugurata nell’autunno 2018 BAM Biblioteca degli Alberi è una vera e propria collezione di specie botaniche a cielo aperto: 500 alberi che formano 22 foreste circolari e 135.000 piante tra aromatiche, siepi, arbusti, bulbi, rampicanti, piante acquatiche ed erbacee.

Progettata dallo studio olandese Inside Outside/ Petra Blaisse e realizzata da COIMA per conto del Comune di Milano,  BAM Biblioteca degli Alberi è la terza area verde per estensione del centro di Milano dopo il Parco Sempione e i Giardini Indro Montanelli. Con la sua vegetazione e i suoi sentieri che si intrecciano creando una scacchiera di stanze verdi comunicanti copre un’area di 90.000 metri quadrati.

BAM Biblioteca degli Alberi di Milano

È un vero e proprio museo naturalistico, dove la cultura si incontra con la natura. Dal 2019 la Fondazione no profit Riccardo Catella organizza per BAM Biblioteca degli Alberi programmi culturali inclusivi e aperti alla città che promuovono valori di sostenibilità, innovazione, partecipazione e rispetto.

BAM Biblioteca degli Alberi è stata progettata e creata con criteri di sostenibilità. L’impianto di irrigazione non attinge dall’acquedotto ma utilizza l’acqua di scarto proveniente dagli uffici e le residenze in zona. Le pavimentazioni del parco sono state realizzate con un tipo particolare di calcestruzzo che filtra l’acqua restituendola al terreno con una capacità drenante 100 volte superiore a quella di una pavimentazione naturale. La varietà della vegetazione è stata pensata anche per favorire la presenza degli insetti impollinatori grazie a cui la biodiversità viene tutelata.

BAM Biblioteca degli Alberi è un parco vivo, dove vengono organizzate esperienze culturali open air per bambini e adulti ispirate agli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite in cui i cittadini vengono messi al centro di ogni esperienza.

Ultime

Profondamente Umano: scatti d’autore e realtà aumentata per chi non può parlare

Il 1° dicembre si svolge al  BASE Milano l’evento Profondamente Umano promosso dal Centro Benedetta D'Intino,  occasione in cui prende vita per la prima volta nel capoluogo lombardo un’installazione...

Potrebbe interessarti