lunedì,22 Luglio,2024
HomeChiese e basilicheSanta Maria presso San Satiro, un'emozione quotidiana

Santa Maria presso San Satiro, un’emozione quotidiana

Nel cuore di Milano, tra le strette vie del centro storico, si erge, nascosta, Santa Maria presso San Satiro, un luogo carico di storia e di significato spirituale.

Sebbene la data esatta della sua fondazione sia oggetto di dibattito tra gli storici, la presenza di una chiesetta dedicata a san Satiro, san Silvestro e sant’Ambrogio risale al IX secolo, voluta dal vescovo Ansperto di Milano.

Un evento particolare avvenne nel 1242, quando un’immagine della Vergine con Bambino, posta all’esterno del sacello, si dice abbia sanguinato dopo essere stata colpita da un giovane squilibrato. Questo evento portò alla decisione di costruire un nuovo tempio per ospitare l’opera.

I lavori per la costruzione della nuova chiesa iniziarono nel 1478, su impulso del duca Gian Galeazzo Sforza e di Bona di Savoia, con l’obiettivo di consolidare il culto mariano e di abbellire la città con un edificio monumentale. L’architetto Donato Bramante fu incaricato per la progettazione, mentre l’artista Agostino Fonduli curò la decorazione interna.

Santa Maria presso San Satiro

Nonostante i piani ambiziosi, la facciata rimase incompiuta, e solo lo zoccolo fu completato. Tuttavia, la chiesa continuò ad essere un luogo di devozione e spiritualità per i milanesi. Nel corso dei secoli, subì vari restauri e aggiunte, incluso un profondo restauro nel periodo tra il 1939 e il 1942 che restituì all’edificio la sua struttura originale.

Oggi, Santa Maria presso San Satiro resta un importante luogo di culto e un simbolo dell’arte e della storia di Milano, testimone di secoli di devozione e tradizione religiosa. La sua architettura e le sue opere d’arte continuano ad ispirare visitatori da tutto il mondo, offrendo un’esperienza unica e coinvolgente a chiunque varchi le sue porte.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Milano da vedere (@milanodavedere)


Santa Maria presso San Satiro
Santa Maria presso San Satiro

Milleduecento sono gli anni di vita che porta con sè, ristrutturata nel ‘400 e ritoccata nel ‘800. Entrare in questa chiesa regala un’emozione unica: è possibile infatti vedere il famoso “finto presbitero” capolavoro del rinascimento italiano, opera ed un po’ miracolo del Bramante e l’affresco della Madonna con Bambino, quello che nel 1242 colpito da una coltellata iniziò a sanguinare.

All’interno imperdibile anche la Cappella della Pietà, un piccolo sacello con affreschi addirittura di epoca carolingia e che conserva colonne e capitelli di reimpiego recuperati da edifici d’epoca romana.

Anche il campanile è di tutto rispetto: edificato nel X secolo, fissa il modello per tutti i campanili romanici della lombardia insieme alle torri della Basilica di Sant’ Ambrogio.

santa maria presso san satiro
santa maria presso san satiro
A tal proposito

Più letti