fbpx
32 C
Milan
sabato 19 Settembre

Snøhetta, P35, Gioia 20 e P39: ecco qualche parola più semplice

Snøhetta, un nome che onestamente non so pronunciare. Ma la mia ignoranza non interessa in questa sede: questo è il nome dello studio di...

Pasticceria Cucchi, la colazione made in Milano

Più letti

Snøhetta, P35, Gioia 20 e P39: ecco qualche parola più semplice

Snøhetta, un nome che onestamente non so pronunciare. Ma la mia ignoranza non interessa in questa sede: questo è...

Sant’Agnese, la giovane con l’agnello in braccio

Sant’Agnese, via poco distante dall’Università Cattolica di Milano e dalla Basilica di Sant’Ambrogio, è stata una santa romana martirizzata...

Da Milano in autobus: consigli per una gita fuori porta

Da Milano in autobus: consigli per una gita fuori porta Milano rappresenta la capitale economica del nostro Paese ed è...
Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Fare colazione alla pasticceria Cucchi non è solo prendere cappuccio e brioche: vuol dire far parte di una tradizione ed una storia tutta milanese.

Sarò forse anche per questo motivo che spesso e soprattutto volentieri questo locale è sempre una delle prime scelte quando con un gruppo di amici, ci troviamo per parlare di progetti, idee e semplicemente per fare il punto della situazione. Altro che sale riunioni: lavorare qui è tutta un’altra cosa!

E’ grazie a Luigi Cucchi che, insieme a sua moglie, apre nel 1934 quello che ancora oggi è un punto di riferimento per milanesi e turisti. Fin da subito la bontà dei prodotti, la qualità ed ovviamente il servizio uniti all’intrattenimento musicale di una orchestrina spagnola, diede modo alla Pasticceria Cucchi di diventare un vero punto di riferimento.

La guerra non risparmia il palazzo ma ci si rimbocca le maniche e si ricostruisce. La pasticceria Cucchi torna in poco tempo, mantenendo il fascino di sempre: gli arredi vengono rinnovati  nella prima metà degli anni ’50 e danno ancora oggi al locale quel tocco unico ed indimenticabile.

Pasticceria Cucchi

Il locale diventa meta del mondo della creatività e non era un caso incontrare nella sala da tè designer come scrittori, attori ed artisti così come manager e turisti. Neanche a dirlo negli anni ’80 del secolo scorso divenne un must della Milano da Bere.

Qui ieri come oggi, si siedono tutti nei tavolini per una colazione, una merenda o solo per uno sfizio. Ed anche se molto è cambiato nella zona, la Pasticceria Cucchi continua la sua attività, sempre guidata dalla stessa famiglia,  oggi con le  sorelle Laura e Vittoria, la terza generazione.

E come dimenticare che qui il dolce tipico milanese non è sugli scaffali solo a Natale: alla Pasticceria Cucchi infatti, il panettone è sempre presente. Più milanese di così…!!

 

Ascolta il nostro Podcast

Ascolta “Pasticceria Cucchi, corso Genova 1” su Spreaker.

Pasticceria Cucchi
Pasticceria Cucchi

 

 

 

Leggi anche qui

San Sepolcro – una piazza una chiesa

In medio civitas e nel centro del cuore dei milanesi. Proprio così, San Sepolcro si trova nell'esatto centro della...

Sant’Agnese, la giovane con l’agnello in braccio

Sant’Agnese, via poco distante dall’Università Cattolica di Milano e dalla Basilica di Sant’Ambrogio, è stata una santa romana martirizzata all’età di 12 anni durante...

Da Milano in autobus: consigli per una gita fuori porta

Da Milano in autobus: consigli per una gita fuori porta Milano rappresenta la capitale economica del nostro Paese ed è considerata la città della moda...