venerdì,21 Giugno,2024
Home2024Milano M4: a che punto siamo?

Milano M4: a che punto siamo?

I lavori per la realizzazione della nuova linea Metropolitana Milano M4  e le relative sistemazioni superficiali stanno entrando nella fase finale.

La nuova tratta, che collega San Babila a San Cristoforo, promette di rivoluzionare il trasporto pubblico cittadino. Nei prossimi mesi, l’attenzione si concentrerà sull’asse di via Lorenteggio, dove saranno apportate modifiche significative alla viabilità per migliorare la fruibilità e la sicurezza dell’area.

Uno degli interventi principali per la Milano M4 riguarda l’installazione di castellane rialzate in pietra lungo via Lorenteggio. Questi dissuasori stradali sono progettati per ridurre la velocità del traffico veicolare e aumentare la sicurezza di pedoni e ciclisti.

Le castellane rappresentano una soluzione efficace per limitare il rischio di incidenti e migliorare la vivibilità urbana. La scelta di materiali di alta qualità, come la pietra, garantisce durabilità e un’estetica in linea con l’architettura circostante.

Oltre alle modifiche su via Lorenteggio, i lavori per la Milano M4 interesseranno anche piazza Frattini. Il progetto prevede il livellamento e l’asfaltatura della piazza, operazioni necessarie per garantire una superficie stradale uniforme e sicura. La scelta di realizzare questi interventi durante il periodo estivo, quando il traffico cittadino è ridotto, mira a minimizzare i disagi per i residenti e i pendolari.

Milano M4: a che punto siamo?

Milano M4
Milano M4

Per gestire al meglio l’impatto sulla viabilità, i lavori per la Milano M4 saranno suddivisi in diverse fasi, garantendo sempre percorsi alternativi e l’accesso ai passi carrai. Ecco una panoramica delle principali chiusure e modifiche previste:

Dal 10 giugno fino alla fine di agosto, via Lorenteggio sarà chiusa tra via Tito Vignoli e via Tolstoj in ingresso in città. Questa chiusura si aggiunge a quella già in essere tra viale Misurata e via Tolstoj in uscita, il cui cantiere, già in fase avanzata, terminerà a metà luglio.

Milano M4: a che punto siamo?

Dall’inizio di luglio, per circa un mese, sarà chiusa la corsia in uscita dalla città di piazza Frattini per consentire il rifacimento del manto stradale. Successivamente, il cantiere si sposterà sull’altro lato della piazza, chiudendo la corsia in entrata città. Una volta completati i lavori tra viale Misurata e via Tolstoj, il cantiere si sposterà sulla carreggiata opposta, liberando così la corsia in uscita dalla città.

Lavori per la Milano M4: nella prima settimana di settembre, sarà riaperta completamente la circolazione di piazza Frattini e il tratto in entrata in città tra via Tito Vignoli e via Tolstoj. Il tratto tra Tolstoj e viale Misurata sarà riaperto per la fine di settembre.

Le modifiche alla viabilità comporteranno inevitabili cambiamenti anche per il trasporto pubblico. Le linee di autobus che transitano nelle aree interessate dai cantieri subiranno deviazioni temporanee. I dettagli sui percorsi alternativi saranno comunicati ai cittadini tramite i canali ufficiali del Comune di Milano e delle aziende di trasporto pubblico locale.

Il Comune di Milano e la Protezione Civile lavorano in sinergia per garantire una comunicazione tempestiva e chiara ai cittadini. Sono stati attivati canali informativi, inclusi aggiornamenti sul sito web del Comune, social media e avvisi sui mezzi pubblici, per mantenere la popolazione aggiornata sulle tempistiche e le modalità dei lavori. Inoltre, è previsto un servizio di assistenza per rispondere a domande e fornire supporto a chi ne avesse bisogno.

L’apertura della linea Milano M4 rappresenta una svolta significativa per il sistema di trasporto pubblico milanese. Collegherà in modo efficiente il centro città con la periferia sud-ovest, riducendo i tempi di percorrenza e migliorando la connettività. La nuova linea metropolitana sarà dotata di tecnologie all’avanguardia, inclusi treni automatizzati e stazioni moderne, per offrire un servizio rapido e affidabile.

L’introduzione della Milano M4 porterà numerosi benefici sia per i residenti che per i pendolari. La nuova linea allevierà la pressione sulle linee metropolitane esistenti e sui mezzi di superficie, migliorando la fluidità del traffico. Inoltre, la M4 favorirà una riduzione dell’uso delle auto private, contribuendo a migliorare la qualità dell’aria e a ridurre l’inquinamento.

Milano M4
Milano M4

SCRITTO NEL MESE DI MAGGIO 2022

Se siete tra coloro che transitano nei dintorni dei cantieri della M4 oltre a mandare qualche accidente per il disagio provocato dagli stessi vi chiederete probabilmente fino a quando sarete costretti a sopportare tutto ciò.

Domanda legittima, visto che i lavori per la realizzazione della M4 sono iniziati nel 2011 e ancora non sono stati conclusi. La rimozione dei cantieri M4, tuttavia, è stata avviata già da circa 1 anno: viale Argonne e piazzale Susa sono stati liberati prima dell’estate, così come piazza Tricolore in autunno.

Il tratto che da Linate porta a San Babila è infatti in stadio più avanzato, tanto che verrà inaugurato tra settembre 2022 e aprile 2023.

I cantieri sulla tratta Ovest che arrivano fino al capolinea di San Cristoforo sono invece ancora tutti in piedi e, dietro un’apparente immobilità, sono operativi. Vediamo nel dettaglio cosa succederà nei prossimi mesi nelle 8 stazioni:

Stazione Coni Zugna (Solari)

Cantieri presenti fino alla prima metà del 2023. Da gennaio 2023 verranno progressivamente resi fruibili i marciapiedi e le piste ciclabili di via Foppa e ripristinata la viabilità in entrambe le corsie di marcia.

Stazione Foppa/California

Riapertura del marciapiede di Nord Est a settembre 2022, completamento dei marciapiedi sui lati Nord e Sud e della pista ciclabile tra settembre 2022 e marzo 2023 e riapertura della corsia auto in direzione centro.

Stazione Bolivar

Riconsegna del marciapiede lato Sud entro giugno 2022, ripristino del doppio senso di marcia a gennaio 2023 e riapertura del marciapiede lato Nord a ottobre 2022.

Stazione Tolstoj

Cantiere presente per tutto il 2022 e riapertura delle carreggiate nel corso del 2023.

Stazione Frattini

Allargamento del passaggio pedonale e riduzione dei cantieri delle scale sui marciapiedi entro giugno 2022. Sistemazione dei marciapiedi dell’intera piazza con “cantieri mobili” fino a maggio 2023. Creazione di un’isola pedonale con dehors per bar e ristoranti, zona eventi, area cani, isola dei giochi e piantumazione di nuovi alberi nel corso del 2023.

Stazione Gelsomini

Riconsegna parziale delle aree comunali a ottobre 2022 e apertura al traffico di via Lorenteggio.

Stazione Segneri

Riconsegna dell’area Nord Est entro estate 2021.

Stazione San Cristoforo

Allestimento cantieri per la nuova passerella sul lato Naviglio entro estate 2022, sui marciapiedi lungo via Ludovico il Moro da autunno 2022 e sul lato di piazza Tirana da dicembre 2022.

 

A tal proposito

Più letti