Milano Pride 2023: piazza Liberty si accende di colori

Più letti

Siamo nel vivo della Milano Pride 2023: da ieri, giovedì 22 giugno fino a sabato 24, una serie di manifestazioni stanno coinvolgendo la città.

Fulcro degli incontri per la Milano Pride Square sono piazzale Lavater, piazza Santa Francesca Romana e largo Bellintani dove tra dibatti, talk, arte e cultura si possono passare  giornate interessanti.

Per la Milano Pride 2023 Piazza Liberty si accende di colori: i gradini antistanti l’Apple Store sono stati rivestiti da un’installazione grafica, curata da Illustri Festival sotto la guida di Francesco Poroli, che ruota intorno al concetto “Continua a fiorire”.

L’installazione vuole lanciare un messaggio positivo di libertà ed inclusione“Se il coming out è sbocciare, la fioritura è cura ed evoluzione di sé, secondo i propri ritmi. Un’idea di movimento e cambiamento personale, a modo proprio: essere in linea e in armonia con sé stessi e con i propri desideri. Ma fiorire anche in senso fisico, materiale: dove la mutazione, il cambiamento, la diversità, sono parte integrante del processo biologico di evoluzione”.

Gli artisti coinvolti nella creazione dell’installazione ideata per il Milano Pride 2023, oltre allo stesso Francesco Poroli, sono Serena GianoliLucrezia Viperina e Luca Font.

Milano Pride 2023, il significato dei fiori in piazza Liberty

 “Il fiorire dovrebbe essere il percorso che ogni persona è libera di fare, secondo la propria volontà, i propri desideri o i propri ritmi.” Dice Francesco Poroli ” Ogni fiore fiorisce dove vuole, quando vuole, nel momento in cui crede di doverlo fare. Ogni fiore è diverso, e la mutazione e il cambiamento che ogni fiore fa porta ad una ricchezza.”

“Partendo da questo concetto abbiamo chiesto a tre illustratori/illustratrici del gruppo di Illustri Festival di disegnare i loro fiori. A ciascuno/a ho chiesto di disegnare un fiore, dando a tutti una palette colori comune, che in qualche modo raccontasse e ricordasse l’arcobaleno come riferimento al Pride.”

“Questo è stato il risultato: ogni lavoro ha uno stile e un modo espressivo specifico… Per noi di Illustri, e per noi come artisti e artiste, è importante essere qui oggi, le immagini che creiamo hanno un ruolo e un pubblico, parlano alle persone; per questo è importante scegliere quali storie raccontare e come raccontarle.”

 L’illustratrice Serena Gianoli ha spiegato “esistono effettivamente dei fiori definiti queer. Il mio fiore, quello al centro della mia striscia, è una viola, un fiore che torna in tante poesie di Saffo. Alcuni fiori in particolare sono importanti per la comunità LGBTQ+, come il garofano verde – usato ai tempi di Oscar Wilde come simbolo di riconoscimento tra i membri della comunità omosessuale. È stato interessante per me scoprire queste storie, che mescolano il concetto di ‘fiorire’ con simboli che tornano nella storia della comunità”.

Se siete in zona venite a dare un’occhiata: la Milano Pride 2023 colora la città! L’installazione rimarrà in piazza Liberty fino a sabato 2 luglio.

Milano Pride 2023 - Piazza Liberty - Poroli - Font - Viperina - Gianoli

Ultime

Monastero di Santa Giulia, tesoro storico e spirituale nel cuore di Brescia

Il Monastero di Santa Giulia, prezioso scrigno intriso di storia e spiritualità, si erge maestoso nel cuore di Brescia,...

Potrebbe interessarti