fbpx

Mobility as a Service (MaaS), l’app dei trasporti che sceglie, pianifica e acquista per voi

Più letti

Il Comune di Milano ha aderito a MaaS, il progetto promosso dal Ministero per l’Innovazione Tecnologica e dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili che testerà su 14 città italiane l’app per smartphone e web.

Grazie a MaaS sarà possibile non solo pianificare i propri spostamenti scegliendo quali servizi di trasporto usare, ma anche prenotare e pagare i biglietti e/o i servizi scelti. Basterà inserire il punto di partenza e di arrivo e l’app illustrerà tutte le possibilità di trasporto esistenti su quella tratta.

Mobility as a Service (MaaS)

Non solo mezzi pubblici dunque, ma anche taxi, auto, scooter, biciclette e monopattini in sharing. Una volta deciso con quali mezzi muoversi sarà possibile prenotarli e pagare direttamente sull’app.

Il Governo è pronto a investire 40 milioni di euro su questo progetto, sono fondi europei facenti parte del PNRR-Piano per la Ripresa e la Resilienza.

Milano, con la sua ampia offerta di trasporto pubblico e di mobilità in sharing, è una delle candidate ideali per la sperimentazione del servizio. Solo 3 delle 14 città che hanno aderito a MaaS verranno scelte come laboratorio.

“E’ un nuovo modo di intendere la mobilità, è una rivoluzione ed è giusto che parta dalle grandi aree urbane” ha commentato Arianna Censi, assessore comunale alla Mobilità “l’idea alla base è il rapportarsi all’organizzazione della propria mobilità in modo più dinamico e non ripetitivo e, a regime, potrebbe produrre risparmi di scala”.

Nulla al momento è stato ancora deciso, è necessario prima procedere con la fase di istruttoria dei requisiti di ricevibilità e ammissibilità delle candidature.

Ultime

Maggiolina, un quartiere, una sorpresa

La Maggiolina è un quartiere di Milano situato tra viale Zara e Melchiorre Gioia. Una zona residenziale dalle architetture...

Potrebbe interessarti