fbpx

Wildlife Photographer of the Year, un’imperdibile mostra fotografica a Palazzo Turati

Più letti

A Palazzo Turati, in via Meravigli, è in corso la mostra Wildlife Photographer of the Year, la raccolta fotografica delle 100 immagini premiate alla 56esima edizione del concorso di fotografia lanciato dal Natural History Museum di Londra.

Tra i 45.000 scatti inviati, provenienti da professionisti e dilettanti di ogni parte del mondo, una giuria internazionale di esperti ha selezionato le foto finaliste che ha valutato per creatività, valore artistico e complessità tecnica.

Il vincitore del Wildlife Photographer of the Year 2020 è uno splendido scatto intitolato “The Embrace” che ritrae una tigre siberiana che abbraccia un abete della Manciuria, fatta dal russo Sergey Gorshkov.

La vincitrice del Young Wildlife Photographer of the Year 2020 è invece la finlandese Liina Heikkinen con “The Fox That Got the Goose” che ritrae una volpe rossa intenta a sfamarsi con i resti di un’oca e a difendere la sua preda.

Wildlife Photographer of the Year a Palazzo Turati

Tra i nomi dei vincitori ci sono anche due italiani: il friulano Luciano Gaudenzio, nella categoria Ambienti della terra, con lo scatto “Etna’s River of fire”, che racconta bene la maestosità e la natura selvaggia del vulcano.

Alberto Fantoni invece si è aggiudicato il Rising Star Portfolio Award con le sue immagini che ritraggono la vita degli uccelli del Mediterraneo.

La mostra Wildlife Photographer of the Year avrebbe dovuto tenersi nel 2020, ma a causa dell’emergenza Covid è stata rimandata a quest’anno.Accessibile fino al 31 ottobre è fruibile con ingressi contingentati e obbligo di green pass.

Le splendide immagini si potranno ammirare in totale sicurezza e in esclusiva” dice il presidente Roberto di Leo. “Siamo sicuri del sostegno dei visitatori che invitiamo ad approfittare del biglietto ridotto durante la settimana e degli orari serali per consentire la maggiore distribuzione possibile delle presenze, poiché ci distanziamo per avvicinarci e tornare finalmente a partecipare”.

Se siete appassionati di fotografia non fatevi sfuggire questa mostra, è davvero molto bella!