fbpx
32 C
Milan
lunedì 1 Marzo

Signore dell’Arte, magnifiche artiste vissute tra il ‘500 e il ‘600

Dal 2 marzo al 25 luglio 2021, le sale di Palazzo Reale di Milano ospitano una mostra unica dedicata alle più grandi artiste vissute...

Più palme per tutti a Milano: si continua a discutere

Più letti

Signore dell’Arte, magnifiche artiste vissute tra il ‘500 e il ‘600

Dal 2 marzo al 25 luglio 2021, le sale di Palazzo Reale di Milano ospitano una mostra unica dedicata...

Olimpiadi 2026: un patto per promuovere le eccellenze a Km0

Mancano 5 anni alle Olimpiadi Milano Cortina 2026. Fondazione Milano Cortina e Confcommercio Lombardia e Veneto hanno siglato un protocollo...

Riqualifica giardino teresa Pomodoro in piazza Piola

Piazza Piola si trasforma: 21 alberi di ciliegio e undici panchine, oltre ad un nuovo percorso pedonale sono infatti...
Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Il covid ha smorzato per il 2020 la periodica polemica sulle palme in piazza Duomo, ma è bastato un rendering per far tornare l’argomento “Palme a Milano” tra quelli più gettonati, soprattutto tra coloro che queste piante proprio non le sopportano.

Mi riferisco ad un rendering, lo vedete anche qui sotto, presentato come idea per la piazzetta di via San Vittore, interessata dai lavori per la M4.

Sono anni che lo scrivo, da quando Starbucks le ha messe proprio di fronte alla nostra cattedrale, ma ripeto alcuni passaggi che forse non sono ancora chiari a tutti.

Prima di tutto queste palme non sono quelle che trovereste in una oasi nel bel mezzo del deserto: il tipo di palme che abbiamo qui a Milano arrivano da oriente, dalle parti dell’Himalaya. E, secondo, non sono una novità portata dal caffè americano, ma qui a Milano ce ne sono, e tante, da decenni. Secoli anzi.

Non saprei dirvi chi, ma pare che qualcuno le abbia contate: sono 200 su suolo pubblico. E poi un numero, a mio avviso superiore, negli spazi privati: avete presente quei bei palazzi che qui raccontiamo e che incontrate girando per la città e che spesso non mostrano il cortile? Ecco, lì le trovereste. E vanno dal centro alla prima periferia. Insomma, un po’ ovunque.

Certo, poi c’è tutto il discorso del gusto personale. Possono piacere oppure no. E ci mancherebbe altro. Si possono muovere critiche, meglio suggerendo idee alternative, ma la motivazione ” a Milano non c’entrano” è un po’ debole, non vi pare?

palme per tutti
palme per tutti

 

 

 

Leggi anche qui

Una domenica bestiale

Veramente una domenica bestiale quella che abbiamo, per fortuna, lasciato alle spalle. E' stata una giornata dedicata quasi esclusivamente alle...