fbpx

Via Arena. No, non siamo al parco

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Siamo a pochi passi dalle colonne di San Lorenzo e via Arena porta il nome di un edificio molto importante, che purtroppo non possiamo più ammirare se non per pochi resti.

Qui infatti avremmo trovato, ai tempi di Mediolanum, l’anfiteatro: posto fuori dalle mura della città, poteva ospitare fino a 20 mila persone.

Avremo assistito a tutti quegli spettacoli che all’epoca attiravano tutti i cittadini: combattimenti gladiatori, tra schiavi e prigionieri, ma anche lotte tra animali. Se per quest’ultima parte non abbiamo perso molto, la mancanza della struttura è una grande perdita. Il nome della via ci ricorda quel che era.

Come arrivare: tram 2
Cosa vedere: i resti dell’arena e la conca di Viarenna

via arena
via arena
Articolo precedentePizzeria da Michele
Articolo successivoMi vuoi sposare?
HTML tutorial