domenica,16 Giugno2024
26.4 C
Milano

San Giorgio su Legnano: tra tesori nascosti e segreti da scoprire

San Giorgio su Legnano è un comune situato nella zona nord-ovest di Milano, a sud di Legnano. Le sue antiche origini sono documentate da ritrovamenti archeologici, tra cui necropoli romane, che risalgono al I secolo a.C. – I secolo d.C.

Le prime menzioni della comunità di San Giorgio risalgono al 1393, con un’iscrizione scolpita su mattoni trovata presso la chiesa del Santissimo Crocifisso. Durante il Medioevo, la comunità era conosciuta come “Sotena” o “Sotera” e faceva parte della Pieve di Parabiago. Nel corso dei secoli, San Giorgio su Legnano subì diverse trasformazioni. Durante il periodo feudale, appartenne alla famiglia Castelli e fu infeudato fino al 1780.

Dopo l’Unità d’Italia, nel 1862, il comune prese la denominazione attuale per distinguerlo dalle altre località omonime. L’economia di San Giorgio ha subito una trasformazione significativa nel corso dei secoli, passando da un’economia agricola ad una industriale. Le prime industrie seriche apparvero all’inizio del XIX secolo, segnando la transizione.

Durante il boom economico del dopoguerra, le industrie tessili e meccaniche raggiunsero il picco massimo di attività, ma dopo gli anni ’60, a causa della concorrenza straniera, molte di esse chiusero, portando ad un lento declino economico.

Le leggende popolari arricchiscono il patrimonio culturale della zona, come quella dell’esistenza di gallerie sotterranee che collegavano San Giorgio al castello di Legnano. Tali leggende suggeriscono che l’Imperatore Federico I Barbarossa abbia utilizzato queste gallerie per fuggire dopo la sconfitta della battaglia di Legnano. Scavi effettuati nel secolo scorso hanno portato alla luce alcuni tronconi di queste gallerie, alimentando il mistero e l’interesse verso il passato della città.

San Giorgio su Legnano, un luogo unico e affascinante da esplorare

Nel cuore di San Giorgio su Legnano, due splendide chiese si ergono come testimoni del ricco patrimonio storico e artistico di questa comunità. La chiesa parrocchiale, consacrata nel 1935 dall’arcivescovo di Milano Alfredo Ildefonso Schuster, si distingue per la sua maestosa architettura rinascimentale.

Con una pianta ottagonale e una cupola imponente, richiama lo stile bramantesco, offrendo agli occhi dei visitatori uno spettacolo di rara bellezza. Le cappelle laterali del Sacro Cuore e della Madonna arricchiscono ulteriormente questo gioiello architettonico, mentre l’uso dei mattoni lombardi conferisce un carattere distintivo e affascinante all’intero edificio.

Accanto alla chiesa parrocchiale, la chiesa sussidiaria del Santissimo Crocifisso racconta una storia altrettanto affascinante. Originariamente costruita nel lontano 1703, questa chiesa ha attraversato i secoli mantenendo intatta la sua sacra bellezza. Oggi, dedicata al Santissimo Crocifisso, continua a essere un luogo di preghiera e riflessione per la comunità locale.

Ma l’importanza storica di San Giorgio su Legnano va oltre le sue chiese. Gli edifici storici e le ville nobiliari presenti nel comune rappresentano autentiche gemme architettoniche. La villa Parravicini, con il suo suggestivo parco all’inglese, incanta i visitatori con la sua eleganza senza tempo. Costruita nel lontano 1584, questa residenza nobiliare è stata testimone di secoli di storia e fascino.

Anche il palazzo Arborio Mella, con la sua storia avvolta nel mistero e nell’eleganza, cattura l’immaginazione di chiunque vi ponga lo sguardo. Le opere dell’architetto locale Gino Maggioni, tra cui il monumento ai caduti e le scuole elementari, arricchiscono ulteriormente il panorama culturale di San Giorgio su Legnano, testimonianze tangibili del talento e della creatività dei suoi abitanti.

E non possiamo dimenticare i cortili, simbolo dell’antica vita agricola della regione lombarda, che ancora oggi punteggiano il centro storico di San Giorgio su Legnano. Questi antichi edifici, testimoni di un tempo passato, rappresentano un legame tangibile con le radici rurali della comunità, offrendo uno sguardo affascinante sulla vita quotidiana dei suoi abitanti nel corso dei secoli.

Insieme, queste testimonianze di storia e cultura rendono San Giorgio su Legnano un luogo unico e affascinante da esplorare. Attraverso le sue chiese, ville, e cortili, questa città continua a celebrare il suo passato mentre guarda fiduciosa verso il futuro, rimanendo sempre fedele alla sua ricca eredità storica e artistica.

San Giorgio su Legnano.
San Giorgio su Legnano

 

Di cosa parliamo

Sant’Ambrogio tra i santi Gervaso e Protaso

Qualche dettaglio lo voglio cercare in questo quadro di...

Palazzo Lurani Cernuschi: Un Tesoro Neoclassico nel Cuore di Milano

Palazzo Lurani Cernuschi è un gioiello architettonico situato nel...

San Benedetto Po, un meraviglioso viaggio tra storia, cultura e gastronomia

San Benedetto Po, situato nella provincia di Mantova, è...

Lago di Monate: Un Paradiso Naturale in Lombardia

Il Lago di Monate, situato in provincia di Varese...

Museo dei Cappuccini: Un Viaggio tra Arte, Cultura e Fede

Il Museo dei Cappuccini di Milano nasce con l’obiettivo...

Cosa vedere e leggere

Sant’Ambrogio tra i santi Gervaso e Protaso

Qualche dettaglio lo voglio cercare in questo quadro di...

Palazzo Lurani Cernuschi: Un Tesoro Neoclassico nel Cuore di Milano

Palazzo Lurani Cernuschi è un gioiello architettonico situato nel...

San Benedetto Po, un meraviglioso viaggio tra storia, cultura e gastronomia

San Benedetto Po, situato nella provincia di Mantova, è...

Lago di Monate: Un Paradiso Naturale in Lombardia

Il Lago di Monate, situato in provincia di Varese...

Museo dei Cappuccini: Un Viaggio tra Arte, Cultura e Fede

Il Museo dei Cappuccini di Milano nasce con l’obiettivo...

Cinisello Balsamo, tra gòss e pescaluna

Cinisello Balsamo è il terzo comune per numero di...

Milano bestiale, una cena storica tutta da scoprire

Milano bestiale. No, nulla di grave, solo il nome...

Traghetto di Leonardo, che genialata!

Il Traghetto di Leonardo è un'antica imbarcazione fluviale, oggi...

A proposito di..

A voi la scelta