fbpx

Liscate, il comune menzionato nei Promessi Sposi

Più letti

Liscate si trova nell’area a est di Milano all’interno del territorio della Martesana e fa parte dei comuni del Parco Agricolo Sud Milano.

Si pensa che il suo nome possa avere avuto origine dalla pianta del ciperio, chiamata anche lisca, diffusa nelle aree paludose quale era una volta quella di Liscate. La denominazione cambiò nel corso del tempo: nel IX secolo era Luscade, nel XIII divenne Lixchate. Il comune, intorno al Duecento, era sede di una collegiata fondata dal valvassore Pagani.

Nella metà del XV secolo parte dei beni di Liscate venne venduta al monastero di San Marco di Milano a beneficio di una maggiore autonomia. Due secoli più tardi il feudo venne assegnato al nobile Angelo Maria Mantegazza che ne mantenne il possesso fino al 1724, quando passò a Luigi Meraviglia Mantegazza.

Facciamo ora quattro passi per il paese e raggiungiamo Il centro dove si trova la chiesa di San Giorgio Martire, facente parte del decanato di Melzo. Frutto di una ristrutturazione avvenuta nel 1977 sorge sull’antica struttura del XIII secolo, edificata per volere della famiglia Pagani e consacrata nel 1545 da Melchiorre Crivelli, il vicario generale dell’amministratore apostolico di Milano Ippolito II d’Este.

Nel corso del tempo seguirono arricchimenti e rifacimenti tra cui la realizzazione della balaustra di marmo nel 1713, la ristrutturazione del tetto della navata centrale nel 1818 e quello delle laterali nel 1856. L’anno successivo fu la volta dell’abside che venne ricostruita e, nel 1912, toccò alla facciata e alla torre campanaria, elemento  caratteristico dell’intera struttura. Risale invece alla metà del secolo scorso la modifica del tetto della navata e l’esecuzione degli affreschi custoditi al suo interno.

Liscate ha una particolarità, vanta una menzione di tutto rispetto: “Ma voi non venite da Milano?” “Vengo da Liscate,” rispose lesto il giovine, che intanto aveva pensata la sua risposta.. E’ un passaggio del XVI capitolo de I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni.

liscate - foto di r MarkusMark
liscate – foto di r MarkusMark