fbpx
32 C
Milan
lunedì 18 Gennaio

Casa Galimberti, quel liberty che tutti ammirano

Casa Galimberti è una delle più interessanti e originali opere del liberty milanese. Situata all’angolo tra via Malpighi e via Sirtrori venne edificata tra...

Corbetta, uno scrigno tutto da scoprire!

Più letti

Casa Galimberti, quel liberty che tutti ammirano

Casa Galimberti è una delle più interessanti e originali opere del liberty milanese. Situata all’angolo tra via Malpighi e...

Finalmente domenica: oggi chi si muove!

Molti di voi avranno visto il film Fantozzi va in pensione. Una delle scene che mi ha sempre fatto...

Giornata mondiale della pizza: per noi vince sempre Michele

Giornata mondiale della pizza: è oggi, 17 gennaio. Per chi come noi è a Milano, nel primo giorno di...

Corbetta, comune situato nel Parco Agricolo Sud di Milano si trova tra Vittuone e Magenta nell’area ovest del milanese.

Le sue origini sono molto antiche, risalgono infatti al VII secolo a.C. quando alcune tribù celto-liguri si insediarono in questa zona. In epoca romana da Corbetta passava la via delle Gallie, la strada consolare che collegava la Pianura Padana con la Gallia.

Nell’XI secolo il borgo passò sotto il potere dell’arcivescovo di Milano Ariberto d’Intimiano e, il secolo successivo, diventò il centro principale della Burgaria. Sotto i Visconti molti appezzamenti del suo territorio vennero dati in feudo al capitano Scansino di Lanfranco dei Borri che ne diventò il maggiore proprietario.

Con la salita al potere degli Sforza l’aristocratica famiglia milanese degli Aliprandi ebbe un peso importante a Corbetta e contribuì all’arricchimento del Santuario con pregevoli opere d’arte. Passata sotto il dominio spagnolo la popolazione si rivoltò contro i soprusi a cui era sottoposta e nel 1582 assalì i dominatori spagnoli entrando nei loro quartieri.

Sotto gli austriaci la cittadina conobbe un periodo di fioritura con l’edificazione di splendide ville gentilizie e l’ammodernamento delle strutture già esistenti. Durante la Seconda Guerra d’Indipendenza Corbetta fu l’ultimo avamposto del comando austriaco agli ordini del generale Gyulai.

All’inizio del XX aprirono le prime industrie e, durante la Seconda Guerra Mondiale, qui vennero create le prime squadre d’azione partigiane che si armarono e si prodigarono per impedire la deportazione in Germania di militari e civili.

In via San Vittore si trova la parrocchia di San Vittore Martire il luogo di culto cristiano più antico del comune. Risale al III secolo ma l’edificio che vediamo oggi è frutto di diversi rifacimenti che hanno dato alla struttura l’aspetto di un tempio neoclassico.

Nella centrale via Mazzini invece si trova il rinascimentale Santuario Arcivescovile S. Maria dei Miracoli. Sorto su una chiesa dedicata a San Nicola lega la sua importanza ad un evento miracoloso avvenuto nel 1555 che la fece diventare il più grandioso altare mariano della città. Molti i grandi artisti che aumentarono, nel corso dei secoli, lo splendore del Santuario con le loro opere tra cui, solo per citarne alcuni, Francesco Croce, Carlo Francesco Nuvolone, Giulio Cesare Procaccini e il Perugino.

A Corbetta, come accennato pocanzi, sorsero molte ville di delizia. Tra le più rappresentative ricordiamo Villa Frisani Olivares Ferrario che oggi ospita la sede municipale. Eretta dai conti Frisani nel 1721 fu edificata probabilmente sopra un cinquecentesco convento degli Umiliati. All’interno del parco che circonda la villa si trova un laghetto alimentato dal Fontanile Madonna nel cui centro è stata edificata una finta grotta per il ricovero delle barche.

Splendido anche palazzo Brentano, residenza di campagna del tesoriere del Ducato di Milano, oggi diventato istituto scolastico. Non da meno la Villa Frisiani Mereghetti, residenza di caccia risalente al XV secolo che al suo interno conserva raffinati tesori.

Corbetta è uno scrigno prezioso che va assolutamente visitato. Noi abbiamo accennato solo qualcosa, il resto aspetta di essere scoperto da voi. E’ a due passi da Milano, non avete scuse!! Quando sarà possibile naturalmente…

corbetta - foto comune di corbetta
corbetta – foto comune di corbetta

Leggi anche qui

Recovery Fund alla milanese: come utilizzarli a Milano e provincia

Recovery Fund: ormai tutti sappiamo cosa sono e leggiamo ogni giorno qualche notizia al riguardo.Tra le tante, eccone una...