IULM è la Libera università di lingue e comunicazione. Si tratta di un’università privata ed è stata la prima ad aver istituito il corso di laurea in relazioni pubbliche.

 

Nel 1968 viene fondato l’ateneo per volere del professore francesista Silvio Federico Baridon e del letterato e senatore a vita Carlo Bo che ha poi dato il nome alla via dove si trova l’università.

Poco dopo la sua apertura si capisce l’importanza dello studio delle lingue straniere per l’inserimento nei mercati e nei contesti internazionali, ragion per cui l’attenzione viene focalizzata proprio sullo studio di queste.

Negli anni ’80 lo IULM si accorge dell’evoluzione del mondo della comunicazione e della società dei consumi. Fonda quindi la Scuola Speciale di Relazioni Pubbliche per andare incontro alla necessità di offrire una formazione adeguata in questo settore.

Nel decennio successivo l’Ateneo affianca alla Facoltà di Lingue e lettere straniere la Facoltà di scienze della comunicazione e dello spettacolo. Nel 1998 viene approvato lo Statuto secondo cui l’Ateneo prende il nome di Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM.

Lo IULM punta a una preparazione culturale completa e solida. Offre frontiere formative sempre nuove. Non è solo un punto di riferimento per un’eccellente formazione nel settore delle Lingue e della Comunicazione ma è anche un polo di eccellenza nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali e del turismo.

Oggi lo IULM è organizzato in tre facoltà: Arti, Turismo e mercati – Comunicazione, relazioni pubbliche e pubblicità – Interpretariato, traduzione e studi linguistici e culturali. Ci sono poi tre dipartimenti di ricerca: Business, diritto, economia e consumi – Comunicazione, arti e media – Studi Umanistici.

L’Università ha due sedi: una a Iulm Milano in via Carlo Bo e una a Roma nella zona di Villa Tortona in centro città. A Milano ha sede la biblioteca dedicata a Carlo Bo, nata nel 1970.

iulm
iulm