fbpx
32 C
Milan
sabato 19 Settembre

Snøhetta, P35, Gioia 20 e P39: ecco qualche parola più semplice

Snøhetta, un nome che onestamente non so pronunciare. Ma la mia ignoranza non interessa in questa sede: questo è il nome dello studio di...

Importare coronavirus: che gusto!

Più letti

Snøhetta, P35, Gioia 20 e P39: ecco qualche parola più semplice

Snøhetta, un nome che onestamente non so pronunciare. Ma la mia ignoranza non interessa in questa sede: questo è...

Sant’Agnese, la giovane con l’agnello in braccio

Sant’Agnese, via poco distante dall’Università Cattolica di Milano e dalla Basilica di Sant’Ambrogio, è stata una santa romana martirizzata...

Da Milano in autobus: consigli per una gita fuori porta

Da Milano in autobus: consigli per una gita fuori porta Milano rappresenta la capitale economica del nostro Paese ed è...
Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Avevo prenotato a gennaio, due settimane in Grecia ad agosto. Non ho fatto l’assicurazione, ma non mi interessa se perdo la caparra. Non ho nessuna intenzione di andarci

Le parole qui sopra sono di un amico che dopo aver passato come tutti due mesi chiuso in casa ha deciso di rinunciare alle sue vacanze, programmate da mesi, per paura. Sì, avete letto bene: ha paura di andare in Grecia. Ed io personalmente lo capisco. Benissimo.

Non è evidentemente così per tutti, visto che anche questa mattina si legge che la comitiva tornata dalla Croazia, da Ibizia e da Corfù è risultata positiva. Un genitore ha scritto “mio figlio è tornato positivo dalla vacanza: ora sono in quarantena anche io“. Ma va?

Da genitore, mi verrebbe da dire che forse, lo ripeto, forse, sarebbe stato il caso di intervenire prima quando il figlio ha annunciato la sua vacanza e magari consigliargli di evitare.

Da ex ragazzo posso dire che forse mi sarei trovato anche io, ventenne, nel dubbio di perdere la caparra, fare la figura del fifone con gli amici, con la ragazza… ecco, io che a vent’anni pensavo di essere superman… avrei rinunciato. Di sicuro. A dirla tutta, io a vent’anni non sarei mai andato in Grecia nè in Spagna, ma tant’è, io sono quello strano.

Ma poi, scusate, non ci siamo riempiti la bocca per mesi con Italia, stiamo qui, privilegiamo le nostre cose, il nostro mare, etc… e poi? Finita la moda tutti, nuovamente, all’estero?

Per inciso: potete girare dove volete, in qualsiasi parte del mondo, ma il mare, i territori, le montagne, i laghi, il cibo, il vino, l’arte che trovate in Italia, da qualsiasi altra parte potete sognarvelo. Ma se proprio proprio volete andare via, una lettura veloce di qualche giornale e capire che forse ci sono dei posti da evitare?

Andare in Spagna oggi per esempio è come se il 10 agosto del 1990 avessi detto: “non ho mai visto l’Iraq: ho prenotato un giro turistico, vado lo stesso. Al massimo incontrerò qualche americano in più”. Davvero fatico a capire.

Perchè poi, diciamocela tutta, non è solo una questione personale: sappiamo come funziona, ormai, questo virus. Torni da Ibiza, sei giovane, neanche sai di averlo preso, scopri che sei positivo, ti chiudono in casa dove lo attacchi ai parenti, costretti in casa con te.

Non è una vacanza la quarantena: è una fardello osceno che dobbiamo sopportare e le cui conseguenze vanno ben oltre il piacere di quattro tuffi nel mare spagnolo.

importazione coronavirus
importazione coronavirus

 

Leggi anche qui

Pier Alessandro Paravia. Una via e…

Pier Alessandro Paravia è stato un letterato e professore di eloquenza presso l’Università di Torino.   Nacque a Zara nel 1797...

Sant’Agnese, la giovane con l’agnello in braccio

Sant’Agnese, via poco distante dall’Università Cattolica di Milano e dalla Basilica di Sant’Ambrogio, è stata una santa romana martirizzata all’età di 12 anni durante...

Da Milano in autobus: consigli per una gita fuori porta

Da Milano in autobus: consigli per una gita fuori porta Milano rappresenta la capitale economica del nostro Paese ed è considerata la città della moda...