domenica,19 Maggio2024
15.2 C
Milano

Expo, cinque anni son troppo. O no?

EXPO: poco meno di un mese e saranno 5, ripeto, cinque anno da quando cominciò. Non so voi, ma a me sembra passato molto meno.

 

Sarà forse per il fatto che sono stati mesi così densi di impegni, così come i precedenti e quelli a seguire. Sarà che da allora molte cose sono successe e Milano non è mai stata ferma, sarà quel che sarà, ma davvero 5 anni sembrano davvero tanti. Eppure….

E fra meno di un mese forse, o per meglio dire speriamo, sarà anche arrivato il momento di questa fase 2 che ci permetterà di rimettere il becco fuori casa, senza eccessive preoccupazione. Sottolineo l’eccessive perchè mi sa che, soprattutto i primi giorni, saremo tutti un po’ condizionati dopo settimane di quarantena e con quella sensazione che tutti abbiamo che sarà difficile da scrollarsi di dosso.

Probabilmente per chi come me ha vissuto Expo in quel modo, sarà ancora più curioso uscire di casa proprio nei giorni in cui, 5 anni fa, andavamo per le prime volte con la metro rossa a vedere questa esposizione universale.

Ed il confronto sarà impietoso: là, nel 2015, facevamo ore di fila per entrare in uno stand, oggi le facciamo per entrare al supermercato. Allora stavamo tutti appiccicati ad attendere il nostro turno, oggi siamo come quelli della MotoGp nel nostro piccolo spazio nella griglia di partenza.

Ancora: giravamo tra i padiglioni con una folla oceanica di gente proveniente da tutto il mondo, oggi a fatica vediamo i nostri vicini di casa. Là toccavamo tutto, ogni cosa. Oggi non toccheremmo neppure un barattolo di candeggina.

E, ma qui Expo è solo un momento come tanti altri, sorrido al pensiero che fino a due mesi fa quando andavamo da qualche parte, dal pub al bar, dal fuori salone a qualsiasi altra occasione mondana, partecipavamo tutti ai buffet incuranti che 2945 persone prima di noi fossero passate lì davanti parlandoci sopra. Provate a pensare di farlo oggi….

5 anni che mi sembrano volati e che nel mio calendario personale potrei forse dire che mi pare ieri, ma con gli ultimi due mesi che hanno cambiato le regole del gioco. Dei giochi. Tutti. Quel che accadrà poi ovviamente non lo so. Non mi e ci resta altro da fare che aspettare e vedere come sarà.

expo gate
expo gate

 

Di cosa parliamo

Varzi: una meta imperdibile!

Varzi, un gioiello medievale incastonato nell'Oltrepò Pavese, sorge al...

Corsa contro il tempo per la nuova pista da bob

Il cronometro continua a ticchettare implacabile mentre Milano-Cortina 2026...

Buccinasco, un connubio perfetto tra storia, cultura e natura

Buccinasco è un comune situato a sud-ovest di Milano,...

A Maccagno dal Luini: venite con noi?

Se sei alla ricerca di un'esperienza indimenticabile e desideri...

Ristorante Voglia, dove cibo ed eros si fondono in un’esperienza unica e coinvolgente

Nel cuore di Porta Venezia a Milano, l'audace visione...

Consigliamo:

Varzi: una meta imperdibile!

Varzi, un gioiello medievale incastonato nell'Oltrepò Pavese, sorge al...

Corsa contro il tempo per la nuova pista da bob

Il cronometro continua a ticchettare implacabile mentre Milano-Cortina 2026...

Buccinasco, un connubio perfetto tra storia, cultura e natura

Buccinasco è un comune situato a sud-ovest di Milano,...

A Maccagno dal Luini: venite con noi?

Se sei alla ricerca di un'esperienza indimenticabile e desideri...

East Market, domenica 19 maggio torna l’appuntamento con il vintage

Nuovo appuntamento con East Market, l’evento del vintage milanese...

Scegliere i giocattoli perfetti per i bambini: come fare

I genitori spesso sottovalutano il valore educativo dei giocattoli,...

Peschiera Borromeo, a spasso tra cascine e castello

Peschiera Borromeo,  incantevole comune situato nell'area a sud est...

A proposito di..

A voi la scelta