fbpx
32 C
Milan
venerdì 7 Agosto

Week end 8-9 agosto a Milano: ecco cosa fare

Week end alla porte: un fine settimana d'agosto che offre diverse cose da fare. Se, lo ripetiamo per l'ennesima volta, può farvi piacere girare per...

Expo, cinque anni son troppo. O no?

Più letti

Week end 8-9 agosto a Milano: ecco cosa fare

Week end alla porte: un fine settimana d'agosto che offre diverse cose da fare. Se, lo ripetiamo per l'ennesima volta,...

Villa Borromeo a Cassano d’Adda, mani d’artista

Villa Borromeo: acque del naviglio, gente di fiume. Siamo in terra di villeggiatura della nobiltà milanese. Per secoli le maggiori...

Milano e all’improvviso il bivio

Sarà successo se non a tutti a molti: ritrovarsi su una strada mai fatta, solitamente in mezzo al niente...
Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

EXPO: poco meno di un mese e saranno 5, ripeto, cinque anno da quando cominciò. Non so voi, ma a me sembra passato molto meno.

 

Sarà forse per il fatto che sono stati mesi così densi di impegni, così come i precedenti e quelli a seguire. Sarà che da allora molte cose sono successe e Milano non è mai stata ferma, sarà quel che sarà, ma davvero 5 anni sembrano davvero tanti. Eppure….

E fra meno di un mese forse, o per meglio dire speriamo, sarà anche arrivato il momento di questa fase 2 che ci permetterà di rimettere il becco fuori casa, senza eccessive preoccupazione. Sottolineo l’eccessive perchè mi sa che, soprattutto i primi giorni, saremo tutti un po’ condizionati dopo settimane di quarantena e con quella sensazione che tutti abbiamo che sarà difficile da scrollarsi di dosso.

Probabilmente per chi come me ha vissuto Expo in quel modo, sarà ancora più curioso uscire di casa proprio nei giorni in cui, 5 anni fa, andavamo per le prime volte con la metro rossa a vedere questa esposizione universale.

Ed il confronto sarà impietoso: là, nel 2015, facevamo ore di fila per entrare in uno stand, oggi le facciamo per entrare al supermercato. Allora stavamo tutti appiccicati ad attendere il nostro turno, oggi siamo come quelli della MotoGp nel nostro piccolo spazio nella griglia di partenza.

Ancora: giravamo tra i padiglioni con una folla oceanica di gente proveniente da tutto il mondo, oggi a fatica vediamo i nostri vicini di casa. Là toccavamo tutto, ogni cosa. Oggi non toccheremmo neppure un barattolo di candeggina.

E, ma qui Expo è solo un momento come tanti altri, sorrido al pensiero che fino a due mesi fa quando andavamo da qualche parte, dal pub al bar, dal fuori salone a qualsiasi altra occasione mondana, partecipavamo tutti ai buffet incuranti che 2945 persone prima di noi fossero passate lì davanti parlandoci sopra. Provate a pensare di farlo oggi….

5 anni che mi sembrano volati e che nel mio calendario personale potrei forse dire che mi pare ieri, ma con gli ultimi due mesi che hanno cambiato le regole del gioco. Dei giochi. Tutti. Quel che accadrà poi ovviamente non lo so. Non mi e ci resta altro da fare che aspettare e vedere come sarà.

expo gate
expo gate

 

Articolo precedenteRisotto alla Milanese: quanta storia
Articolo successivoGiovanni Rasori

Leggi anche qui

Capitale italiana della cultura 2021: tifiamo per Vigevano

Capitale italiana della cultura 2021: 44 le città candidate e l'unica Lombarda è Vigevano.   Lo premettiamo subito: tutte le città...

Villa Borromeo a Cassano d’Adda, mani d’artista

Villa Borromeo: acque del naviglio, gente di fiume. Siamo in terra di villeggiatura della nobiltà milanese. Per secoli le maggiori famiglie della città fuggono dal...

Milano e all’improvviso il bivio

Sarà successo se non a tutti a molti: ritrovarsi su una strada mai fatta, solitamente in mezzo al niente ed arrivare ad un certo...