fbpx

Sentiero del viandante, il percorso a mezza costa sul lago di Como

Più letti

Il Sentiero del viandante è un percorso di circa 45 Km che congiunge Lecco a Piantedo (So). E’ un tragitto costituito dall’unione di antichi camminamenti che correvano lungo la sponda orientale del Lario. Il tratto tra Lecco e Abbadia Lariana è di recente costituzione e collega la città al punto in cui inizia il sentiero vero e proprio.

Lungo e non eccessivamente impegnativo salvo il tratto che collega Lierna e Varenna che presenta un dislivello di circa mille metri in un tratto di 5 o 6 Km, viene solitamente percorso in tre o quattro giorni, regalando passeggiate in mezzo ai boschi e scorci suggestivi.

Il primo tratto del Sentiero del viandante parte da Abbadia Lariana nei pressi della chiesa di San Martino, costeggia gli abitati di Borbino, Robbianico e Novegolo e arriva a Mandello del Lario, presso la chiesa romanica di San Giorgio. Si prosegue per Rongio ammirando la Torre del Barbarossa di Maggiana, che ospitò l’imperatore Federico I nel 1158, e si raggiunge Lierna passando da Valle Meria, Sonvico, Sornico e Olgianico. Il tempo di percorrenza di questo tratto è di circa 3 ore e mezza.

Sentiero del viandante, il percorso a mezza costa sul lago di Como

Più lungo e impegnativo il secondo tragitto che, attraverso la variante bassa o quella alta, porta a Varenna. La prima rimane più vicina al lago e passa da Castello, si inoltra nella Valle Vacchera, conduce alle sorgenti del Fiumelatte e arriva al comune varennese. La seconda porta al Piano di San Pietro, passando attraverso il bosco nei pressi di Genico, e conduce ad Ortanella. Da qui scende fino al Castello di Vezio e si congiunge con la variante bassa, da cui poi si raggiunge Varenna. Il tempo di percorrenza è di circa 4 ore e mezza.

Il terzo tratto parte da Vezio ed arriva a Dervio. La tempistica di percorrenza è di circa 4 ore. Prendendo il sentiero che scende verso il torrente Esino, una volta passato l’antico ponte, si sale verso Regolo e la Valle Masna attraversando il Bosco delle Streghe e raggiungendo Bellano, da cui si arriva al Santuario di Lezzeno, Oro e Dervio.

L’ultimo tratto, con le sue 6 ore di percorrenza, è il più lungo di tutti. Parte dal ponte del torrente Varrone e sale verso il borgo di Castello, scende verso Corenno Plinio e prosegue verso Torchiedo e Mondonico. Da qui il sentiero porta a San Rocco salendo sui fianchi del Monte Legnone e conduce alla chiesa di Madonna dei Monti. Una strada sterrata porta verso Posallo, conduce alla chiesa di San Rocco e scende verso il torrente Inganna. Il Sentiero del viandante finisce a Piantedo, presso il Santuario della Madonna di Volpezzo.

Se siete appassionati di passeggiate questo è davvero un bellissimo giro da tenere presente. L’autunno e la primavera sono le stagioni migliori per percorrerlo. Segnate in agenda!

Il Sentiero del viandante
Il Sentiero del viandante