lunedì,22 Luglio,2024
HomeViaggio in LombardiaSan Benedetto Po, un meraviglioso viaggio tra storia, cultura e gastronomia

San Benedetto Po, un meraviglioso viaggio tra storia, cultura e gastronomia

San Benedetto Po, situato nella provincia di Mantova, è uno dei borghi più belli d’Italia, noto per il suo straordinario patrimonio storico e culturale. La sua storia è strettamente legata all’Abbazia di Polirone, uno dei siti cluniacensi più importanti dell’Europa medievale.

Fondata nel 1007 da Tedaldo di Canossa, l’Abbazia di Polirone sorgeva sull’isola tra il Po e il Lirone, un ramo del fiume oggi scomparso. La famiglia fondatrice, in particolare con Matilde di Canossa, giocò un ruolo cruciale nel suo sviluppo attraverso generose donazioni di terreni che permisero la costruzione di strutture fortificate e lo sviluppo dell’agricoltura.

Matilde, che donò l’abbazia al Papa Gregorio VII nel 1077, volle essere sepolta nel monastero alla sua morte, che sopraggiunse nel 1115. I suoi resti furono poi trasferiti a Roma, nel 1634. Il Papa unì l’abbazia al monastero di Cluny in Borgogna. Sotto la guida di Ugo di Cluny, il monastero di Polirone fiorì, divenendo un centro culturale di rilievo.

Nel corso dei secoli, l’abbazia attraversò periodi di splendore e decadenza. Nel XIV secolo, i Gonzaga di Mantova presero il controllo del monastero, affidandolo alla congregazione benedettina di Santa Giustina di Padova. Questo periodo vide una rinascita culturale e artistica, con lavori commissionati a importanti maestri quali Giulio Romano e il Correggio.

L’arrivo di Napoleone nel 1797 segnò la soppressione dell’abbazia e la dispersione del suo patrimonio artistico, sebbene molti manoscritti preziosi furono salvati e trasferiti nella biblioteca di Mantova. Oggi, l’abbazia di San Benedetto in Polirone, elevata a basilica minore, rappresenta una delle principali attrazioni turistiche del comune di San Benedetto Po.

San Benedetto Po, cosa vedere

La visita al complesso monastico include la basilica abbaziale, il Museo Civico Polironiano, e i tre chiostri: il chiostro degli Abati, il chiostro di San Benedetto e il chiostro di San Simeone. La basilica, riedificata da Giulio Romano tra il 1540 e il 1545, combina stili architettonici romanici e gotici in un insieme armonioso. Notevoli sono anche le statue in terracotta di Antonio Begarelli, gli armadi intagliati di Giovanni Maria Piantavigna nella sacrestia, e il sarcofago di alabastro di Matilde di Canossa.

Il Museo Civico Polironiano offre una panoramica sulla vita monastica e sulle tradizioni locali, con una ricca collezione di arte e manufatti. Non lontano dal monastero, il Palazzo Gonzaga di Vescovato a Portirolo, una corte rurale fortificata, testimonia ulteriormente l’influenza della famiglia Gonzaga nella regione.

Un’altra attrazione è il campanile di San Floriano, recentemente restaurato e accessibile ai visitatori, che offre una vista panoramica del borgo e del fiume Po. L’intera area di San Benedetto Po, con i suoi silenzi campestri interrotti dai rumori della vita produttiva, rappresenta un’esperienza unica che combina storia, arte, e cultura in un contesto naturale affascinante. Il paesaggio circostante, con il Parco delle Golene, le idrovore storiche e gli argini del Po, offre uno scenario naturale mozzafiato. Questo territorio, modellato dal lavoro dei monaci, è ideale per passeggiate rilassanti e attività all’aperto.

Una visita a San Benedetto Po non è completa senza assaporare le specialità gastronomiche locali. La cucina del borgo offre piatti tradizionali come i tortelli di zucca, il risotto alla pilota, le tagliatelle all’anatra, e lo stracotto d’asino. Per i dolci, non perdetevi la sbrisolona, la torta di tagliatelle e l’helvetia. Queste delizie culinarie riflettono la ricchezza delle tradizioni locali e l’influenza della cultura monastica.

San Benedetto Po, con la sua ricca storia, il patrimonio artistico e le eccellenze enogastronomiche, è una destinazione imperdibile per chi desidera scoprire un angolo autentico e affascinante della Lombardia. La bellezza del borgo, combinata con la calda ospitalità dei suoi abitanti, renderà la vostra visita un’esperienza indimenticabile.

San Benedetto Po - Abbazia di Polirone.  Foto di Nadia Giammarco
San Benedetto Po – Abbazia di Polirone. Foto di Nadia Giammarco
A tal proposito

Più letti