fbpx
32 C
Milan
lunedì 18 Gennaio

Casa Galimberti, quel liberty che tutti ammirano

Casa Galimberti è una delle più interessanti e originali opere del liberty milanese. Situata all’angolo tra via Malpighi e via Sirtrori venne edificata tra...

Nuovo Cinema Orchidea, tutto da rifare. Per fortuna

Più letti

Casa Galimberti, quel liberty che tutti ammirano

Casa Galimberti è una delle più interessanti e originali opere del liberty milanese. Situata all’angolo tra via Malpighi e...

Finalmente domenica: oggi chi si muove!

Molti di voi avranno visto il film Fantozzi va in pensione. Una delle scene che mi ha sempre fatto...

Giornata mondiale della pizza: per noi vince sempre Michele

Giornata mondiale della pizza: è oggi, 17 gennaio. Per chi come noi è a Milano, nel primo giorno di...
Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Nuovo Cinema Orchidea, siamo in corso Magenta angolo Terraggio, una di quelle zone di cui abbiamo parlato un’infinità di volte e mai ci stanchiamo di farlo. Un pezzo della nostra città che raccoglie secoli di storia in pochi passi. Ed ancora una volta… è successo.

Avevamo già parlato qualche tempo fa dei lavori di restauro di questo cinema e del “carico prezioso” che lì si trova. La casa, quella casa regalo di Gian Galeazzo Maria Sforza e Ludovico il Moro a Lorenzo de’ Medici: quel poco che è rimasto è comunque testimone di un momento di storia pazzesco! (Lo abbiamo già scritto, ma lo ripetiamo con piacere: a noi emoziona molto sapere che Lorenzo il Magnifico avesse casa qui e poco importa se non l’ha mai usata!)

I lavori che erano partiti per dare nuova vita a questo piccolo ma interessante cinema si sono bloccati, ma questa volta per un’ottima ragione: sotto l’intonaco è sputato fuori un affresco del XVII secolo. Questo ha necessariamente bloccato i lavori e soprattuto ha fatto cambiare i piani per salvaguardare l’importante scoperta.

La qualità architettonico-artistica dei reperti era troppo alta per non modificare il progetto iniziale”, ha detto l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno. Il progetto sarà quindi rifatto per tutelare gli affreschi che si trovano sulla volta della sala, le pareti dell’ex chiostro che dà su corso Magenta saranno sistemate così come la pavimentazione in cotto lombardo.

La sala cinema sarà quindi spostata nel seminterrato, sacrificando un po’ di posti ma siamo certi che ne vale la pena. E nella sala a piano terra, dove per l’appunto sono stati trovati gli affreschi diverrà “uno spazio espositivo e per le conferenze e i progetti legati alla cultura cinematografica” come ha sottolineato sempre l’assessore.

nuovo cinema orchidea
nuovo cinema orchidea

 

 

Leggi anche qui

Maggi, la piazza, si chiama Gian Antonio

Maggi, la piazza: chi non la conosce a Milano? Pochissimi, ne siamo certi. E Gian Antonio?Gian Antonio Maggi, nato...