fbpx

Mercato Centrale Milano, cosa dove e quando

Più letti

Il Mercato Centrale Milano sta per essere inaugurato: giovedì 2 settembre aprirà le porte nell’edificio della Stazione Centrale e permetterà a 29 artigiani di esprimere la loro arte a 360°.

Il Mercato Centrale Milano vuole essere, secondo l’idea del suo presidente e fondatore Umberto Montano, un luogo di scambio molto articolato fra commercio e comunità in cui, un po’ come gli antichi mercati medievali, il fare acquisti e la socializzazione andranno di pari passo.

Non sarà quindi solo un mercato dove acquistare prodotti di qualità, ma sarà anche un luogo di congiunzione chiamato Spazio Fare, dedicato ad eventi e incontri.

Le 29 botteghe occuperanno 4.500 mq suddivisi su due piani e ospiteranno artigiani delle più svariate categorie culinarie (e non solo), che condurranno gli avventori ad assaggiare specialità provenienti da diverse regioni d’Italia, oltre che al di fuori dai confini nazionali.

Mercato Centrale Milano, cosa dove e quando

Vediamo nel dettaglio quali saranno le botteghe presenti al Mercato Centrale Milano: si va dal Il pane e i dolci di Davide Longoni al Mulino di Mattia Giardini e Alberto Iossetti, da La pizza di Giovanni Mineo e Simone Lombardi a La sfogliatella napoletana di Sabato Sessa, da I ravioli cinesi di Agie Zhou a Il riso di Sergio Barzetti, da La pasta fresca di Famiglia MIchelis a Il ristorante di Piero e Luca Landi.

Si continua con La carne e i salumi di Fausto Savigni a L’hamburger di Chianina di Enrico Lagorio, da l’American barbecue di Joe Bastianich a Il bollito e il lampredotto di Giacomo Trapani, da Il girarrosto di Alessandro Baronti a Il caseificio di Tommaso Carioni.

Si prosegue con La cucina di pesce di Ruggero Orlando a La gastronomia Genovese di Marco Bruni, da Il tartufo di Luciano Savini a L’enoteca di Tannico, da La pasticceria di Vincenzo Santoro a Il gelato e il cioccolato di Riccardo Ronchi ed Edoardo Patrone.

Mercato Centrale Milano, cosa dove e quando

Per finire al Mercato Centrale Milano troveremo La birreria di Luigi Moretti,  Il cocktail bar di Flavio Angiolillo, da Il fish bar di Jérémie Depruneaux, a Il succo e il verde di Cesare Cacciapuoti e Nicolò De Gregorio, da La scuola di cucina di Alessio Leporatti a Il mercatino biologico di Tommaso Carioni, da I fiori e le piante di Rosalba Piccinni a Il laboratorio radiofonico di Alessio Bertallot.

Nella maggior parte delle botteghe sarà possibile non solo acquistare, ma anche farsi preparare nell’immediato dagli chef presenti ciò che si è acquistato.

Noi non vediamo l’ora di andare a curiosare al Mercato Centrale Milano ed assaggiare le varie specialità!

mercato centrale milano
mercato centrale milano