fbpx

Alla scoperta delle chiese del sito archeologico di Castelseprio

Il Parco della Pineta di Appiano Gentile propone una particolare visita guidata al bene Unesco varesino con Astronatura Onlus e Archeologistcs. Ritrovo alle 14.30, partecipazione gratuita

Più letti

Una basilica, un oratorio, un battistero. E ancora, un’altra chiesa, tanti altari e un monastero: gli spazi della fede dentro le mura del castrum di Castelseprio continuano a sorprendere.

L’area archeologica varesina, bene protetto dall’Unesco e inserito nel sito “Longobardi in Italia: i luoghi del potere”, presenta una particolare visita guidata: venerdì 29 luglio alle 14.30, Astronatura Onlus e Archeologistcs, impresa sociale impegnata nella valorizzazione dei beni culturali, propongono un pomeriggio alla scoperta delle “chiese nel castello”; un’iniziativa che concentra l’attenzione proprio sui luoghi di fede e su tutte le testimonianze storiche che gli scavi archeologici hanno riportato alla luce che si trovano all’interno delle mura del castrum di Castelseprio.

Il percorso è abbinato al libro “Archistoria. Materiali e forme di architettura” (Quinto Quarto edizioni): la visita infatti si svolge a partire dalla pagine del volume dando così ai partecipanti i riferimenti bibliografici per ulteriori approfondimenti personali.

La visita è organizzata dal Parco della Pineta di Appiano Gentile e rientra tra le attività del PIC – Piano Integrato della Cultura – Siti Unesco e Via Francisca, finanziato da Regione Lombardia e che coinvolge undici soggetti pubblici e privati.

La partecipazione è gratuita con prenotazione.

Il punto di ritrovo è a Castelseprio (VA), in via Castelvecchio 1513 alle 14.30.

Prenotazioni: bit.ly/CastelseprioPIC2022

Informazioni: bit.ly/PICcastelseprioprogramma

Archeologistics – Fondata nel 2004, è un’impresa sociale varesina impegnata nella divulgazione e conoscenza dei beni culturali. Progetta e realizza servizi di gestione museale, educazione al patrimonio, visite guidate e turismo culturale. In Lombardia opera in tutti i quattro siti Unesco Patrimonio dell’Umanità della provincia di Varese e collabora con le principali istituzioni del territorio e con il Ministero per i Beni Culturali. Fornisce consulenza per musei, monumenti e aree archeologiche, luoghi d’interesse storico-artistico e progetta percorsi per scuole e pubblico specialistico. www.archeologistics.it

Ultime

Ferragosto a Milano, cosa fare di diverso?

Ferragosto a Milano. Per scelta, per necessità, per esigenza: qualsiasi sia il motivo per cui vi trovate in città,...

Potrebbe interessarti