fbpx

Tempio Civico di San Sebastiano, primi passi verso il restauro

Più letti

Il Tempio Civico di San Sebastiano, edificio dalla caratteristica forma cilindrica a cupola situato in via Torino e nato nel 1576, a seguito del voto fatto per liberare Milano dalla peste, tornerà agli antichi splendori.

Si stanno muovendo i primi passi per procedere con un intervento di restauro conservativo. Il Comune ha infatti avviato un’indagine di mercato per individuare gli operatori in grado di recuperare e risanare le superfici architettoniche interne.

Gli interventi da effettuare sono stati decisi dall’Area tecnica del Comune e prevedono la pulitura delle superfici, il consolidamento dei materiali per evitare distacchi e deterioramento ed il ripristino delle eventuali mancanze materiche o pittoriche.

All’interno del Tempio Civico di San Sebastiano, frutto del progetto dell’architetto di fiducia dell’arcivescovo Carlo Borromeo, Pellegrino Tibaldi, sono presenti intonaci dipinti, decorazioni in foglia d’oro, vetrate ed affreschi ottocenteschi che decorano le vele della volta a cupola.

L’intervento avrà un costo che si aggira intorno agli 800.000 € e i tempi per l’esecuzione dei lavori sono stimati intorno ai 360 giorni. Le imprese interessate all’esecuzione dei restauri potranno presentare domanda fino al 21 settembre.

A questi primi lavori nel Tempio Civico di San Sebastiano che hanno ricevuto il benestare della Soprintendenza, potrebbe seguire un secondo lotto di restauri interni che, al momento, è in fase di progettazione.