fbpx

Pavé e binari in via Palestro: addio!

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Pavé? Via! Binari? Pure! In via Palestro sta per cambiare molto.

«Avevamo previsto una manutenzione del tratto poi però, viste anche le criticità della via che è sempre stata molto pericolosa per le due ruote, abbiamo deciso di togliere tutto»: questo le parole di Massimo Granelli.

E sì: con bici, moto e scooter il “combo” pavé e rotaie è davvero un gran pericolo, soprattutto quando la manutenzione manca. E lo diciamo a fronte di anni di esperienza su strada, con tutti i mezzi a due ruote, con o senza motore.

E’ vero però che, da amanti di quel genere di pavimentazione, sapere che un’altra zona ne verrà privata, ci dispiace. Abbiamo ancora impresso nella nostra memoria quello che doveva essere piazzale Baracca dopo il trattamento e quello che invece è oggi: una strada come tante altre, dove il ricordo del pavè, immaginato con un colore rossastro, è ormai dimenticato.

Altro discorso per i binari: questi erano inutilizzati da anni e come per altre zone della città la loro rimozione è sicuramente da fare.

Qui sotto potete vedere un video “prova”: arriviamo in via Palestro con lo scooter!

HTML tutorial