fbpx

Via Luigi Anelli, a due passi da Porta Vigentina

Più letti

Via Luigi Anelli si trova tra via Beatrice d’Este e via Quadronno, a due passi da Porta Vigentina.

La targa riporta il nome di un patriota italiano vissuto nel XIX secolo che fu membro del governo provvisorio della Lombardia e rappresentante di Lodi e Crema.

Luigi Anelli nacque a Lodi da nobile famiglia nel 1813. Nel 1835 dopo essere stato ordinato sacerdote si dedicò all’insegnante di umanità al ginnasio e di filosofia presso il liceo comunale di Lodi. Convinto repubblicano fu delegato dal comune di Lodi come rappresentante della città di Lodi e Crema presso il Governo centrale provvisorio della Lombardia, formatosi all’indomani delle Cinque Giornate di Milano.

Via Luigi Anelli, a due passi da Porta Vigentina

Luigi Anelli, contrariamente alla maggior parte dei membri dell’antico Governo provvisorio che fuggirono in Piemonte, rimase al suo posto accanto al re Carlo Umberto e al popolo quando nell’agosto del 1848 gli austriaci giunsero alle porte di Milano. E sempre accanto al re rimase quando egli si arrese e invitò i patrioti ad emigrare.  Anelli decise di spostarsi a Nizza dove rimase fino al 1859 e dove si dedicò allo studio e all’insegnamento privato.

Nel 1859 venne eletto deputato del Regno di Sardegna per Lodi nelle cui vesti, l’anno successivo, si schierò talmente aspramente contro l’operato di Cavour riguardo alla cessione di Nizza che la maggioranza dei deputati che ascoltavano reagirono, portando il presidente a togliergli la parola. L’uomo tornò a Nizza dove condusse una vita appartata fino al 1872 quando tornò a Milano dove morì nel 1890.

Tra le sue opere la Storia d’Italia dal 1814 al 1850 in sei volumi, Storia della chiesa per un vecchio cattolico italiano e I riformatori del secolo XVI.

Ultime

Niguarda, da antico borgo agricolo a quartiere cittadino

Niguarda è uno dei quartieri di Milano situato nell’area settentrionale della città. Borgo agricolo di 810 anime a inizio...

Potrebbe interessarti