fbpx

Milano è sicura? I vostri pensieri

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Abbiamo chiesto su Facebook se Milano è sicura: tantissimi i commenti al riguardo.

Non è una questione di medie, ma certamente c’è da sottolineare che molti di voi hanno risposto che Milano è allo stesso livello delle altre città Europee. Come dire: felici di essere come gli altri, ma… come stanno loro?

Andando più a fondo nelle letture dei commenti e delle mail emerge certamente una valutazione non buona di alcune zone, con in cima quella della stazione Centrale. E’ necessario aggiungere però che molti di coloro che indicano questa zona come poco sicura, lo fanno per sentito dire, perchè lo hanno letto o sentito e non per esperienza diretta.

Potremmo dire lo stesso per altre zone indicate, quasi tutte periferiche: “ho letto che succede questo e quest’altro”.

Milano è sicura?

E’ indubbio che l’informazione, spesso di parte, faccia rispondere le persone in un determinato modo. Ma è altrettanto vero che, come alcuni hanno scritto, ci sono episodi vissuti in prima persona che fanno pensare ad una Milano a volte poco sicura.

Cosa possiamo aggiungere noi? Solo quello che abbiamo vissuto in prima persona: ci sono zone di Milano che hanno sicuramente una “faccia” poco sicura e certamente dalle parti della stazione centrale, che sia giorno piuttosto che sera, l’attenzione è massima quando si passa di lì. Ed è un vero peccato, ma questo lo abbiamo già detto, che sia in molti casi il primo pezzo di città che turisti e viaggiatori, vedono dopo essere scesi dal treno.

Meno sentita, anzi potremmo dire quasi per niente, la sensazione di insicurezza girando dalle parti di viale Monza e via Padova, due strade citate in tanti commenti. Qui, anche si sera/notte, non ci è mai capitato di sentirci a disagio o peggio ancora, in pericolo.

Spostandoci dall’altro capo della città, vicino allo stadio, ci sono invece alcune zone che di giorno coì come di notte creano qualche pensiero in più. Così come nella parte nord della città, sulle strade che conducono in zona cimitero Maggiore.

Nulla da dire per quel che riguarda il centro che, come spesso accade, soprattutto in questo periodo, da una cert’ora in poi si svuota, ma lasciandoci quella che è una sensazione di pace e mai di pericolo. Ed ovviamente non vale per la sola piazza del Duomo, ma per tutto quel blocco di città che potremmo definire “all’interno dei Bastioni”

Quali sono quindi le conclusioni, per quel che ci riguarda? Se la risposta “è come le altre città europee” dovessimo prenderla per buona potremmo quindi direi che in tutte queste città la situazione è positiva, salvo alcuni “buchi”, ma non è così.

Avendo avuto la possibilità di viaggiare, sappiamo per esperienze dirette che Parigi, Londra, Madrid, giusto per citarne alcune, non sono esattamente come Milano. E la stessa Roma, a nostro avviso non è la stessa cosa.

E’ necessario che ci sia una maggiore attenzione, soprattutto in alcune zone della città, ma (ed ovviamente è solo un pensiero personale) non ce la sentiamo di dire che Milano non sia sicura. Come per tanti altri argomenti però, può e deve migliorare.