Andrea de Carlo nasce a Milano l’11 dicembre 1952. Frequenta il Liceo Classico Giovanni Berchet e si laurea in Storia Contemporanea presso l’Università degli Studi di Milano.

 

Andrea de Carlo oltre ad essere uno scrittore è anche un fotografo, un musicista e un pittore.

Vive per lunghi periodi negli Stati Uniti, in Australia, Centro e Sud America e in diverse città europee. Nel 1981 esce il suo primo romanzo Treno di Panna. Italo Calvino ne cura la quarta di copertina. L’anno successivo viene pubblicato il suo secondo romanzo Uccelli da gabbia e da voliera per cui riceve l’apprezzamento di Federico Fellini che lo vuole al suo fianco come assistente per il film E la nave va.

Una volta finite le riprese Andrea de Carlo realizza un cortometraggio dal titolo Le facce di Fellini dove viene raccontato il rapporto tra il regista e gli attori. Il romanzo più conosciuto dello scrittore è Due di due, dove viene raccontata la storia di un’amicizia nata sui banchi di scuola. Nel 2006 esce Mare delle verità e nel 2008 Durante.

Nel 2009 Andrea de Carlo fa parte della giuria del Premio Strega ma si dimette motivando le sue ragioni in una lettera indirizzata al presidente Tullio De Mauro. Non voleva sottostare alle manipolazioni dei grandi gruppi editoriali che influenzavano eccessivamente l’andamento dei principali concorsi letterari.

Andrea de Carlo. Non solo uno scrittore

Lo scrittore prosegue nel suo lavoro e nel 2010 viene pubblicato Leielui, due anni più tardi esce Villa Metaphora in cui racconta il mondo contemporaneo con tutte le sue contraddizioni. Nella stagione 2013-2014 ricopre il ruolo di giudice nella trasmissione Masterpiece su Rai Tre dove scriverà una postfazione per il vincitore Nikola P. Savic.

Seguono altri tre libri: Cuore primitivo del 2014, L’imperfetta meraviglia del 2016, Una di luna del 2018. I suoi romanzi sono stati tradotti in 26 lingue. Andrea de Carlo ha unito alla scrittura la passione per la musica portando in giro per l’Italia ed alcuni paesi europei una serie di letture/concerti, in compagnia del percussionista bengalese Arup Kanti Das. Ha anche realizzato due cd: Alcuni nomi e Dentro Giro di vento.

Come fotografo è stato per un certo periodo secondo assistente di Oliviero Toscani ed ha poi proseguito da solo dedicandosi a ritratti e reportage



andrea de carlo
andrea de carlo