lunedì, Aprile 22, 2024

Novità

Leggi anche

Anastasia Pirovano, madre di Matteo Visconti

Per raccontare la storia di Anastasia Pirovano, la mamma di Matteo Visconti, dobbiamo partire da un po’ più lontano… storicamente parlando.

Le prime notizie sulla famiglia Pirovano risalgono all’anno 983, quando Landolfo, il vescovo di Milano, nominò uno dei suoi fratelli come “Capitaneum oppiai Pirovano”. Tuttavia, i Pirovano avevano già esercitato la loro influenza nel campo politico ed economico, poiché gli studiosi ritengono che la costruzione del loro castello sia avvenuta subito dopo il 905, quando Berengario I concesse il famoso “diritto di costruire castelli”.

Anastasia Pirovano, madre di Matteo Visconti

Il castello dei Pirovano è menzionato anche nel contesto del conflitto del 1222, che ebbe luogo tra il vescovo di Milano e le autorità comunali della stessa città. In questo dissidio, Missaglia si schierò a favore del vescovo, contribuendo così ad ampliare l’influenza della casata.

Un evento di grande rilevanza che contribuì ad accrescere l’importanza dei Pirovano fu il matrimonio tra Anastasia Pirovano e Teobaldo Visconti. Da questa unione nacque, il 15 agosto 1250, Matteo Visconti, che avrebbe poi governato Milano.

Per quanto riguarda le generazioni successive dei Pirovano, molti dei loro membri si alternarono nella gestione dei canonicati della zona.

I più letti