fbpx

Cosa vedere a Milano? Molto più di quanto possiate immaginare! Milano è la città del business, della moda ed è anche una città d'ARTE! Girando per le strade milanesi, avrete modo di riscoprire una storia lunga più di 2000 anni. Milanodavedere vi accompagna ogni giorno alla scoperta dell'arte, della cultura e della storia milanese!

Cascina San Romano nel Bosco in Città

Più letti

Cascina San Romano si trova nella zona ovest di Milano all’interno del Bosco in Città.

Il terreno su cui sorge, in origine, faceva parte del comune di Quinto Romano che apparteneva alla Pieve di Trenno. Le prime carte che parlano dell’esistenza della cascina risalgono al XVI secolo.

I documenti catastali del 1596 qualificano la cascina come un fabbricato adibito in parte ad abitazione e in parte a maniero. Vi erano quindi orti e frutteti ma anche un pozzo, un giardino e una cappella.

Tra il XVIII e il XIX secolo la Cascina San Romano viene ampliata con la costruzione del portico vicino all’aia, della scuderia per i cavalli, della stalla per le bergamine e della porcilaia. Il torchio e la vinaia vengono sostituiti con dei locali adibiti alla lavorazione del latte, viene costruita una nuova casa e un granaio. L’edificio assume una conformazione a corte chiusa con la chiesetta collocata esternamente.

Intorno al 1940 vengono demoliti i locali per la lavorazione del latte e, al loro posto, viene eretta una casa per l’affittuario. L’abitazione della costruzione iniziale viene adattata per accogliere i lavoratori salariati. Durante la seconda Guerra Mondiale viene distrutta la porcilaia.

Nel 1942 il Comune di Milano diventa proprietario della Cascina San Romano e fa distruggere alcuni corpi di fabbrica a cui segue la demolizione della chiesetta e della torre di accesso. Non è chiaro se per volere del comune o per cause diverse.

Tra gli anni ’60 e ’70 la Cascina San Romano versa in stato di abbandono. Nel 1974 il comune affida l’area a Italia Nostra che si occuperà della realizzazione del Bosco in Città che, col progredire del tempo, si amplierà sempre più. Dai 35 ettari iniziali oggi si estende per 120 ettari di boschi, radure, sentieri, corsi d’acqua.

Nel 1977 nasce il Comitato Amici del Bosco che dà un supporto economico per la realizzazione del progetto. Nei primi anni ’80 anche il Comune di Milano contribuisce alla realizzazione del Bosco in Città. Nel 1981 nasce il CFU con il compito di coordinare e sviluppare tutti i progetti di realizzazione del parco e di erogare i servizi per i fruitori.

cascina san romano
cascina san romano

Ultime

Joe Bastianich, 2 volte a Milano

Il grande successo dell’esperienza Joe’s American Barbecue al Mercato Centrale di Milano ha spinto Joe Bastianich e i suoi...

Potrebbe interessarti