fbpx

Acquario civico di Milano, un percorso tra pesci e Liberty

Più letti

Eccoci all’Acquario civico di Milano: siamo in via Gadio di fronte alla palazzina Liberty decorata con maioliche floreali firmate Richard-Ginori situata accanto all’Arena.

Eretto nel 1906, in occasione dell’Esposizione Internazionale di Milano istituita per celebrare l’apertura del Traforo del Sempione, l’Acquario civico di Milano è l’unico edificio rimasto in piedi da quella manifestazione.

Acquario civico di Milano
Acquario civico di Milano

Progettato dall’architetto Sebastiano Locati venne danneggiato dai bombardamenti del 1943 e ristrutturato nel 1960.  Entrando nel nuovo millennio venne deciso di procedere con una seconda ristrutturazione che regalò un nuovo volto all’Acquario civico di Milano ridisegnandone gli spazi.

Acquario civico di Milano, un percorso tra pesci e Liberty

Prima di entrare soffermiamoci un attimo ad ammirare l’antico splendore dell’edificio, riportato alla luce dall’ultimo restauro conclusosi nel 2006. Oltre alle maioliche sono presenti rilievi in cemento a tema acquatico e la statua del Nettuno di Oreste Labò sovrastante una fontana con il capo di un ippopotamo.

All’interno il percorso espositivo circolare parte (o finisce a seconda della direzione che si decide di prendere) dalle sorgenti alpine e arriva fino ai 30 metri delle profondità marine. Dieci vasche di acqua dolce e dodici di acqua salata, tre delle quali aperte. Cinquanta specie di animali provenienti da diversi habitat che vanno dalle trote dei freddi torrenti di montagna alle tinche del lago di Como agli storioni della foce del fiume Adda.

Acquario civico di Milano
Acquario civico di Milano

Lungo il percorso è posta una vasca contenente pesci tropicali in cui è stata ricostruita la barriera madreporica del Mar Rosso. Una veritiera ipotesi di evoluzione futura del Mediterraneo interessato in maniera sempre maggiore dall’aumento delle temperature che sta spingendo alla migrazione le specie tropicali verso le coste liguri e toscane attraverso il Canale di Suez.

Sul retro dell’Acquario civico di Milano si trova un giardino aperto al pubblico su cui si affaccia il porticato semicircolare della palazzina. Qui sono posizionate delle vasche e dei bacini artificiali dentro cui è possibile osservare alcuni rari ecosistemi tipici della Pianura Padana.

L’Acquario civico di Milano è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle 17.30 (chiusura biglietteria alle 16.30).

Acquario civico di Milano
Acquario civico di Milano

Ultime

Senstation on ice in stazione centrale: spettacolo ghiacciato

Il più grande Ice Rink mai allestito a Milano con 1.300 mq di percorso ghiacciato, 1.500 mq di scenografia...

Potrebbe interessarti