fbpx
32 C
Milan
lunedì 1 Marzo

Signore dell’Arte, magnifiche artiste vissute tra il ‘500 e il ‘600

Dal 2 marzo al 25 luglio 2021, le sale di Palazzo Reale di Milano ospitano una mostra unica dedicata alle più grandi artiste vissute...

Villaggio operaio di via Lincoln, inaspettata meraviglia

Più letti

Signore dell’Arte, magnifiche artiste vissute tra il ‘500 e il ‘600

Dal 2 marzo al 25 luglio 2021, le sale di Palazzo Reale di Milano ospitano una mostra unica dedicata...

Olimpiadi 2026: un patto per promuovere le eccellenze a Km0

Mancano 5 anni alle Olimpiadi Milano Cortina 2026. Fondazione Milano Cortina e Confcommercio Lombardia e Veneto hanno siglato un protocollo...

Riqualifica giardino teresa Pomodoro in piazza Piola

Piazza Piola si trasforma: 21 alberi di ciliegio e undici panchine, oltre ad un nuovo percorso pedonale sono infatti...

Villaggio operaio di via Lincoln: tra piazza Cinque Giornate e piazza Tricolore si trova una strada inaspettata e insolita tanto che, percorrendola, viene il dubbio di trovarsi a Milano.

Villette a due piani dalle tonalità pastello ognuna col suo giardino circondato da cancellate decorate, si susseguono lungo la stretta via Lincoln. Furono costruite a fine Ottocento dalla SEAO (Società Edificatrice Abitazioni Operaie) con l’intento di realizzare case semplici dai prezzi contenuti per gli operai che lavoravano nella zona.

La SEAO acquistò l’area di 100.000 metri quadrati dove prima sorgeva la stazione ferroviaria di Porta Tosa che venne dismessa nel 1876. L’intera superficie venne lottizzata e i binari rimossi mantenendo però l’orientamento delle vie che seguivano la direttrice ferroviaria.

Proprio nel luogo dove si trovava la stazione sorse quello che oggi viene da qualcuno chiamato Quartiere Arcobaleno, tagliato dalla via Lincoln. Qui vennero edificate le casette unifamiliari a due piani di cui stiamo parlando.

Il progetto iniziale elaborato dagli ingegneri Ceruti, Mazzocchi e Poggi prevedeva la costruzione di una vera e propria “città operaia” costituita da 307 abitazioni unifamiliari e 31 condomini con appartamenti in affitto destinati a 3500 abitanti.

La mancanza di fondi portò a rivedere il progetto con la realizzazione di soli 118 alloggi che andarono a formare il “villaggio operaio”.

Oggi il Villaggio Operaio di via Lincoln è un quartiere esclusivo che richiama sempre più spesso visitatori attratti dalla curiosità di scoprire luoghi insoliti nella sorprendente Milano.

Non ci stancheremo mai di dirlo: siate turisti della vostra città, di questa splendida Milano che, immotivatamente, per un lungo periodo è stata considerata solo la capitale del business dal cielo grigio.

Il Villaggio Operaio di via Lincoln è uno dei migliaia di esempi che si possono citare per dimostrare quanto tutto questo sia a dir poco riduttivo.

Il Villaggio Operaio di via Lincoln - Elleluba Instagram
Il Villaggio Operaio di via Lincoln – Elleluba Instagram

Leggi anche qui

Alte, basse, bionde, more, rosse, tinte, bianche

Esistono tanti tipi di donne. Alte, basse, bionde, more, rosse, tinte, bianche. Donne che si vestono con il burka e...