fbpx

The Beatles al Vigorelli, torniamo al 1965

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

24 giugno 1965 The Beatles al Vigorelli. Chi c’era?

Chi vi scrive purtroppo no…ma mi sono fatto raccontare ogni cosa. I Beatles hanno segnato non solo quella generazione, ma tutte quelle a venire. Musicalmente parlando le loro canzoni hanno lasciato un’impronta unica nel panorama mondiale. Ma il loro arrivo in Italia non è stato come dire… un trionfo totale.

Scrive bene Mattia Borella: ” John, Paul, George e Ringo suonarono due concerti all’interno dell’impianto milanese (Vigorelli, ndr), uno nel pomeriggio davanti a 7 mila persone e l’altro la sera con 19 mila paganti (la capienza del Vigorelli al tempo era di 22 mila posti a sedere prato escluso). Presenze ben lontane dal tutto esaurito che poteva registrare l’impianto e, restando a quanto dichiarato da Peppino di Capri (che aprì il concerto), le scalmanate ragazzine urlanti tra il pubblico erano davvero poche. Mentre nel mondo la “beatlemania” stava letteralmente esplodendo, in Italia la band venne accolta tiepidamente e accrescendo smisuratamente l’importanza di quel concerto solo negli anni a venire, probabilmente perché i quattro ragazzi di Liverpool nel Bel Paese non ci tornarono mai più.” (potete leggere tutto l’articolo qui)

Non tornarono più come gruppo, lo ha fatto Paul Mc Cartney anni dopo, ma l’immagine dei 4 Baronetti sul Duomo di Milano chi non l’ha vista?

1965 The Beatles suonano al Vigorelli
1965 The Beatles suonano al Vigorelli

 

 

Articolo precedente1979 Elisabetta in altalena
Articolo successivoErcole: che forza ragazzi!