fbpx

Con Dylan Dog in viale Coni Zugna

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Tex occupa una intera libreria. E’ la raccolta di mio padre. Tutti letti e tutti rigorosamente conservati

Dylan Dog ha accompagnato me grosso modo dai tempi del primo anno di università e per quanto, lo confesso, non sia stato così preciso come mio padre, il numero che conservo ancora oggi è davvero importante

Ciascuno di noi ha il suo preferito, ma quel che è certo è che tutti fanno parte di noi, in un modo o nell’altro.

Che abbiate letto Tex oppure Dylan Dog o qualsiasi altro nome mitico,  sapete tutti chi è “Bonelli“. E per tutti noi questa è una bellissima notizia.

Da pochi giorni in viale Coni Zugna ha aperto lo store, e che store! 8 vetrine per oltre 150 metri quadrati dove trovare tutti i fumetti che ci hanno accompagnato per tanti anni.

Con la chiusura della Mondadori di via Marghera, all’interno della quale c’era un Bonelli Point, la decisione di pensare un po’ più in grande e aprire questo store.

«È una prosecuzione dello spazio che c’era in via Marghera, il Bonelli Point, all’interno del Megastore Mondadori, che aveva già raccolto dal 2017 un sacco di lettori appassionati, organizzando presentazioni e incontri con gli autori.» ha detto Michele Masiero, direttore editoriale.

Non vi sveliamo più di tanto, perchè un negozio del genere deve essere visto con i propri occhi, ma una cosa ve la diciamo: tra le tante chicche per appassionati, troverete anche tanto che ha a che fare con… Milano. D’altro canto, anche Dylan Dog ebbe una copertina che richiamava una leggenda molto milanese!

Insomma, non vi resta che fare un salto in viale Coni Zugna!

bonelli
bonelli