fbpx
32 C
Milan
sabato 17 Aprile

A Milano il primo semaforo italiano

Più letti

Forse non tutti sanno che a Milano venne installato il primo semaforo italiano. Era il 1925, le autovetture in circolo cominciavano ad essere numerose. Nacque la necessità di regolamentare il traffico per risolvere i problemi di precedenza agli incroci e per coordinare il traffico pedonale e automobilistico.

Nell’aprile di quell’anno venne quindi installato il primo semaforo all’incrocio tra via Orefici, via Carlo Alberto (oggi via Mazzini) e via Torino. All’inaugurazione erano presenti migliaia di persone curiose di vedere cosa fosse e come funzionasse questo nuovo marchingegno. Come riporta la cronaca dell’epoca il semaforo venne montato su un lampione:

 “Lì, nel centro del fatal crocicchio, l’innocente sostegno di una lampada è divenuto il pilone del sistema circolatorio, l’albero maestro di una incredibile giostra, il fulcro dell’ordine nuovo. Il semaforo campeggia e risplende su quell’antenna, superbo e misterioso come un oracolo…A guardarlo da sotto in su si incontra dapprima una fascia di graziose frecce, le quali si inseguono una dietro l’altra. Sopra la fascia, un grosso anello in cui s’apre una fila di grand’occhi rotondi, sporgenti e vitrei. E, sopra l’anello, il prisma dominatore, cupo, alto, formidabile come un tabernacolo arcano. E’ un pentagono che volge le sue cinque facce sulle cinque strade, e ciascuna faccia vi guarda con tre pupille enormi, l’una all’altra sovrapposta”.

Il semaforo era comandato manualmente da un vigile e funzionava dalle 15.15 alle 19.15. La combinazione di colori era un po’ diversa da quella che conosciamo oggi: il rosso indicava lo stop alle automobili, i pedoni potevano attraversare quando si accendevano le luci bianca e rossa, i tram si potevano muovere con la luce gialla mentre il verde, come oggi, faceva muovere le autovetture e le moto. Il libera tutti era segnalato dall’accensione delle luci gialla e verde che veniva azionato extra orario di funzionamento.

Tra 4 anni ricorre il centenario dell’inaugurazione del primo semaforo a Milano. E’ stata fatta la proposta di installare una riproduzione del semaforo proprio dove si trovava l’originale. In attesa di vedere se l’idea verrà realizzata aspettiamo il verde… non si sa mai…

milano primo semaforo italiano
milano primo semaforo italiano

Leggi anche qui

Casa degli Omenoni, tanto fotografata ma…

Poco distante dal teatro alla Scala, ecco Casa degli Omenoni. Ma torniamo indietro nel tempo. Siamo in pieno '500 quando...