fbpx

Lavanderia a Milano: sono disponibili anche quelle automatiche

Più letti

Quando si parla di lavanderia a Milano nella maggior parte dei casi ci si riferisce alle attività tradizionali, dove il cliente porta degli abiti sporchi e li ritira puliti, stirati e perfettamente smacchiati. Una città grande come Milano ovviamente offre varie lavanderie di questo tipo e non è difficile trovarne anche di particolari, che offrono il solo servizio di stiro o anche la smacchiatura di capi in particolari materiali. Negli ultimi anni però si sono aggiunte a queste delle lavanderie diverse, che offrono il servizio automatico, a gettone.

Le lavanderie tradizionali

Ovviamente le lavanderie di tipo tradizionale sono comunque disponibili, anche perché stiamo parlando di una grande città, con numerosi quartieri particolarmente popolosi. Dette anche tintorie, le lavanderie a Milano offrono servizi di smacchiatura, di stiro e di lavaggio. Si differenziano in due tipologie: alcune offrono esclusivamente il lavaggio a secco, adatto solo ad alcuni capi; altre invece propongono sia il lavaggio a secco, con prodotti specifici, sia lavaggio ad acqua, più simile a quello che si fa a casa.

Trovare una lavanderia a Milano che offra anche il servizio a domicilio, o la sola consegna, o ancora l’apertura anche nel fine settimana o nelle ore serali, non è poi così difficile. Se però si ha un’esigenza specifica, ad esempio smacchiare un capo in pelle o pulire il rivestimento di un divano, allora è bene contattare prima la lavanderia, in modo da avere la certezza di rivolgersi al punto vendita giusto, che sappia risolvere il problema in modo perfetto e rapido.

Le lavanderie a gettone

Le lavanderie a gettone, automatiche, sono completamente diverse rispetto a quelle tradizionali. Qui il cliente non trova qualcuno che è pronto a lavare e stirare i suoi capi, ma un tipo di servizio più innovativo per l’Italia. Sostanzialmente si tratta di locali in cui sono disponibili lavatrici e asciugatrici di ultima generazione, messe a disposizione per il pubblico.

Per utilizzarle si acquistano appositi gettoni, per questo si chiamano comunemente lavanderie a gettone; anche se spesso il gettone è stato sostituito da piccole chiavette in plastica, come quelle dei distributori automatici. Il cliente carica i fondi necessari sulla chiavetta, dentro al punto vendita, e la utilizza per avviare il lavaggio. I detergenti, gli ammorbidenti e gli eventuali prodotti aggiuntivi sono disponibili all’interno della lavanderia. La presenza di asciugatrici consente di ottenere il bucato pulito e asciutto, pronto per essere stirato o riposto nel guardaroba di casa.

Che lavanderie usano gli italiani

Le lavanderie a Milano, tradizionali o a gettone, sono molto utilizzate, anche se si tratta di negozi che rispondono a esigenze ben diverse. Pur essendo le lavanderie automatiche già disponibili da vari anni, è solo negli ultimi tempi che se ne vede un utilizzo intensivo da parte del grande pubblico. Questo perché sempre più spesso si è consapevoli della possibilità di sfruttare tale tipologia di servizio.

Solitamente sono i giovani, ad esempio gli studenti fuori sede, che utilizzano maggiormente le lavanderie a gettone. È vero però che anche chi ha a casa una lavatrice e un’asciugatrice oggi ha l’abitudine di usare, almeno sporadicamente, le lavanderie automatiche. Soprattutto per approfittare di lavatrici molto capienti.

 

Ultime

Centrale District, al via maratona di solidarietà

Centrale District risparmia sulle tradizionali luminarie natalizie in via Pisani e accende la solidarietà con una maxi donazione in...

Potrebbe interessarti