fbpx

La Prima Diffusa della Scala porta il Macbeth in tutta la città

Più letti

Torna la Prima Diffusa, la manifestazione che accompagna l’inaugurazione della Scala con oltre 80 iniziative tra concerti, mostre, performance e incontri dedicati all’opera.

Dall’1 al 12 dicembre la Prima Diffusa coinvolgerà più di 40 location fra teatri, luoghi della cultura e delle istituzioni e spazi cittadini, per avvicinare i quartieri e i cittadini all’opera.

Una parte della società pensa che il mondo dell’opera sia un mondo chiuso, invece è accessibile a tutti” ha commentato il sovrintendente della Scala Dominique Meyer durante la presentazione dell’iniziativa.

Dobbiamo lottare contro questa idea che l’opera sia riservata a una certa piccola élite, che già facciamo fatica a caratterizzare. Io vorrei fare capire che l’opera è per tutti, non occorre essere preparati, ricchi, belli e colti. Questa musica è aperta a tutti, ma bisogna facilitare il primo passo, entrare in contatto con la gente”.

La Prima Diffusa della Scala porta il Macbeth in tutta la città

Giunta alla sua decima edizione (undicesima contando la pausa per la pandemia) la Prima Diffusa è promossa dal Comune di Milano insieme a Edison e, nel corso del tempo, ha coinvolto in tutto oltre 200 mila spettatori.

Il fulcro della rassegna saranno le proiezioni in diretta del Macbeth di Giuseppe Verdi, l’opera inaugurale della stagione scaligera 2021/22 diretta da Riccardo Chailly, in collaborazione con Teatro alla Scala e RAI, che ne cura le riprese e la diffusione in diretta su Rai1 e via satellite.

Le proiezioni si terranno in 34 sedi diverse fra cui la Santeria, Mare Culturale Urbano, il Pirellone, il Conservatorio, la Casa di accoglienza “Enzo Jannacci” al Carcano, la Fondazione Feltrinelli, l’Auditorium Franco Cerri, l’aeroporto Malpensa, il MUDEC,  lo WOW Spazio Fumetto e coinvolgeranno anche il carcere di San Vittore, quello di Opera e il Teatro Puntozero del Carcere minorile Beccaria.

Diversi gli eventi che si terranno nel corso dei 12 giorni di cui trovate l’elenco su https://www.yesmilano.it/primadiffusa

Prima diffusa è stato, negli ultimi dieci anni, uno dei primi grandi progetti di partecipazione culturale e di inclusione sociale, che ha tracciato la strada per altre iniziative di grande successo che continuano ad accendere la città su diversi temi” ha detto l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi.

“La collaborazione con il Teatro alla Scala, la partnership con Edison e la partecipazione della RAI hanno reso possibile la trasformazione della Prima della Scala in un appuntamento per tutti, e non solo per chi è in teatro.”

Tutte le proiezioni saranno gratuite con obbligo di prenotazione e verranno precedute da guide all’ascolto curate dall’Accademia Teatro alla Scala.

HTML tutorial