fbpx

Al cuore di una fede: il monastero egiziano copto di Lacchiarella

Più letti

Questa mostra è un piccolo capolavoro di bellezza. Alvise Crovato è riuscito a cogliere l’essenza della fede cristiano copta che viene raccontata in un percorso fotografico molto interessante e suggestivo.

Racconto intimo e reportage sono le coordinate attraverso cui leggere la ricerca che Alvise Crovato ha dedicato al monastero egiziano copto Anba Shenuda che sorge vicino a Lacchiarella, nella campagna milanese.

Considerato il monastero copto più grande di tutta Europa, ospita permanentemente nove monaci. Nato, per espresso desiderio del Vescovo Metropolita Anba Kirollos (scomparso nel 2017), dalla ristrutturazione di una cascina abbandonata a cui la comunità copta ha ridato nuova vita con i suoi fondi, questo monastero ci racconta anche l’importanza di una comunità, come quella dei cristiani copti ortodossi che, appunto perché discreta e ben integrata, appare troppo spesso “invisibile” o è semplicemente sconosciuta.

Al cuore di una fede: il monastero egiziano copto di Lacchiarella
Al cuore di una fede:
il monastero egiziano copto di Lacchiarella

Una comunità con una presenza di più di ventimila persone in Lombardia. Persone che hanno dovuto abbandonare l’Egitto dagli anni Sessanta in avanti, a seguito di persecuzioni e discriminazioni: i copti non a caso chiamano la loro chiesa la “Madre dei Martiri”, come dimostra la lunga sequela di attentati e stragi che dall’antichità romana arriva ai Fratelli musulmani e all’Isis.

SPAZIO APERTO SAN FEDELE
8 OTTOBRE – 14 NOVEMBRE 2020
da martedì a venerdì 16/19 – sabato 14/18
(al mattino su appuntamento, chiuso i festivi)

Al cuore di una fede: il monastero egiziano copto di Lacchiarella
Al cuore di una fede: il monastero egiziano copto di Lacchiarella

spot_img